In pubblicazione il 20 GIU 2015

Caldo in arrivo ai primi di luglio?

Ma sarà moderato...


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Ondata dai caldo in vista per i primi di luglio, ma senza eccessi. Infatti il caldo non sarà portato dal rovente anticiclone nord africano, bensì dal più mite anticiclone delle Azzorre.  

Tuttavia questo ultimo subirà una deciso rafforzamento (aumento della pressione atmosferica al suo interno) tra l'1 e il 5 luglio (fig.1) e soprattutto sul Nord Italia. Tale rafforzamento in primo luogo impedirà alle perturbazioni atlantiche di raggiungere l'Italia regalando alla penisola una fase di tempo bello e soleggiato dalle Alpi alla Sicilia tra la fine del mese di giugno e almeno fino al 5 luglio. Ma la serenità del cielo, proprio nel momento dell'anno durante il quale la radiazione solare raggiunge la massima intensità, farà sì che le temperature massime diurne si spingano oltre 30 gradi. In secondo luogo il rafforzamento dell'"Azzorriano" intensificherà anche, soprattutto sul Nord Italia, le correnti discendenti al suo interno tipiche degli anticloni ("subsidenza"). Di conseguenza nella colonna d'aria le corrente in movimento verso il basso subiranno una compressione e quindi si surriscalderanno, dando  luogo ad ulteriore aumento delle temperature massime diurne al livello del mare .

Ma ecco gli aspetti più salienti della prevista ondata di caldo:

Inizio: fine mese di giugno


Durata: almeno fino al 5 luglio

Area interessata: soprattutto il Nord Italia e marginalmente il Centro.

Temperature massime: superiori a 30 gradi su tutto il Centronord, con punte di 33-34 gradi su Lombardia, Emilia, Veneto e rare punte di 35 gradi.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

17 GEN
Diverse saccature fredde raggiungeranno il Mediterraneo. Ci aspetta un periodo molto dinamico
16 GEN
Correnti Atlantiche tornano progressivamente a fluire sul Mediterraneo
17 GEN
Continua un'estate molto rovente in Australia
15 GEN
Forte scossa di terremoto avvertita dalla popolazione. Gente in strada su tutta la costa Romagnola