In pubblicazione il 29 GIU 2016

Estati più calde per colpa del global warming

Ecco la storia del surriscaldamento del mese di luglio in Italia dal 1948 ad oggi. Aggiornamento di mercoledì 29 giugno


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Il grafico allegato mostra l'andamento della temperatura in luglio in Italia alla quota di 850 hPa (1500 m ca) per tutti gli anni dal 1948 al 2015 (fonte NOAA).

Dalla  figura balzano evidenti  i seguenti aspetti:


  • la temperatura ha subito un brusco balzo all'insù nei primi anni '80;
  • l'aumento è stato mediamente di circa +1.5 °C;
  • i mesi di luglio più roventi si sono verificati nel 1983, 1987, 1998, 2003, 2012, 2015 (record assoluto), ovvero le annate nelle quali vi è stato un forte evento di Niño.

L'aumento della temperatura media in luglio si traduce in aumento nella durata e/o intensità delle ondate di caldo rispetto al passato.

Insomma non vi è dubbio che ormai luglio è diventato più caldo di 30-40 anni fa.  Però nel 2016 il Niño sarà assente per cui non dobbiamo temere un luglio rovente. Ci saranno senz'altro almeno due ondate di caldo (una quella in arrivo alla fine di questa settimana) ma probabilmente senza eccessi.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
14 DIC
I modelli continuano a mettere ma poi a togliere la neve in pianura
13 DIC
Ultime novità dai modelli. Prevista neve su Emilia Romagna, Veneto e Lombardia
13 DIC
Aria fredda sul centro nord in contrasto con quella umida in arrivo con le perturbazioni Atlantiche
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè
7 DIC
Le temperature massime registrate oggi nella nostra Penisola