In pubblicazione il 25 AGO 2017

Fine settimana soleggiato e molto caldo per il periodo

L’alta pressione non mollerà la presa e garantirà prevalenza di cieli sereni e temperature di alcuni gradi al di sopra delle medie stagionali


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Anche durante il fine settimana il protagonista assoluto della scena meteo sarà l’alta pressione, stabilmente posizionata sul Mediterraneo Centrale e Occidentale a occupare anche la nostra Penisola. Le piovose e fresche perturbazioni atlantiche quindi anche nei prossimi giorni saranno costrette a scivolare su più alte latitudini, saltando il nostro Paese.


In particolare quindi ci attendono un sabato e una domenica con prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso, in cui solo su Alpi e Appennino nelle ore centrali del giorno si osserverà un temporaneo aumento della nuvolosità accompagnato anche dalla possibilità che si formino brevi e isolati temporali; piogge comunque assai localizzate e di breve durata, tali quindi da non guastare più di tanto il tempo neanche in montagna.


Ma l’effetto dell’alta pressione sarà soprattutto quello di spingere verso l’alto le temperature e i tassi di umidità: insomma, caldo afoso in ulteriore aumento in gran parte dell’Italia, con temperature massime che nel corso del fine settimana quasi dappertutto oltrepasseranno i 30 gradi spingendosi fino a punte di 36-37 gradi, specie in Emilia, nelle zone interne del Centro e nelle Isole Maggiori. Un’ondata di caldo quindi non eccezionale, ma comunque insolita per il periodo, con temperature di circa 5-6 gradi superiori alle medie del periodo. E fra le città più calde spiccheranno Bologna, Firenze, Perugia, Catania e Sassari



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Secondo le proiezioni del 14/15 gennaio neve certa, ma per quelle odierne neve quasi no
16 GEN
Italia a metà strada tra due lobi opposti. Ecco le sorti a breve.
15 GEN
Italia nel mezzo di...due lobi opposti! Vediamo quando e che effetti avrà su di noi.
15 GEN
Le proiezioni a lungo termine suggeriscono la data per il possibile ritorno della neve sulle regioni settentrionali
19 DIC
Quante volte nel passato
18 DIC
Da dove deriva questo noto detto
18 DIC
Forte scossa di terremoto avvertita nella tarda mattina di oggi in Lombardia, con epicentro nella Bergamasca
13 DIC
Autentica devastazione. Una giornata terribile.