In pubblicazione il 14 SET 2018

Il caldo e i temporali previsti per venerdì 14. Aggiornato al 14 settembre

Gli effetti congiunti di perturbazioni giunte giovedì 13

Satellite ore 11.00 di venerdì 14 settembre
Satellite ore 11.00 di venerdì 14 settembre
Fonte Immagine: EUMETSAT

 

Giovedì 13 sull’Italia sono giunte 2 perturbazioni: una ina arrivo dalla Spagna e il cui vortice di bassa pressione, ora sulle regioni meridionali, sta  richiamando aria più fresca dai Balcani; una seconda giunta dal Nord Europa, ed oro sugli alti Balcani e il cui vortice di bassa pressione  generato in Val Padana sta ricimando correnti più fresche  soprattutto sulle regioni di Nordest 

Immagine: le due perturbazioni viste venerdì 14 dal satellite meteo alle ore 11.00 

Schermata%202018-09-14%20alle%2012_09_20.png

Immagine:la pressione al livello del mare prevista in Italia per le ore 14.00 di venerdì


Schermata%202018-09-14%20alle%2012_21_20.png

I venti più freschi dai Balcani determineranno oggi due eventi meteo:

  • Da un parte faranno calare ancora un po’ le temperature soprattutto sulle regioni orientali, più direttamente investite dai freschi venti balcanici. In particolare le temperature massime dovrebbero raggiungere venerdì’ valori per lo sotto di 30 gradi, con qualche locale punta di 30-31 gradi su Emilia, Puglia, Est Lombardia;

Immagine: le temperature massime e previste per venerdì 14 

Schermata%202018-09-14%20alle%2011_32_55.png

  • Dall’altra dovrebbero innescare temporali pomeridiani a macchia di leopardo sul Nord Italia, tranne il Ponente ligure, le coste del medio-alto Adriatico Pimonte, la Val d’Aosta, la Lombardia occidentale; temporali più probabili su Alpi centro-orientali, rilievi emiliani e relative zone pedemontane. Temporali pomeridiani anche su rilievi abruzzesi, laziali e zone interne del Meridione.


Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

17 NOV
Allerta meteo arancione per temporali e vento forte sulla regione Calabria
17 NOV
Si prevedono forti nevicate su vaste aree del sud-est asiatico e parte dell'Europa orientale
17 NOV
Una colata fredda in discesa dall’Artico adeguerà l’assetto per le prime nevicate a quote basse
16 NOV
Piogge e rovesci anche intensi sul basso Adriatico e sulle aree ioniche. Generalmente discreto sulle restanti aree, clima più fresco
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo
17 NOV
Eravamo abituati a temperature troppo miti per il periodo