In pubblicazione il 31 GEN 2016

La forte "scaldata" di domani, lunedì

Confermata dalla odierne proiezioni ma improbabili i 25 gradi


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Temperature massime domani, lunedì,   quasi ovunque oltre 17 gradi, tranne  le Venezie, ma con valori di  19-20 gradi su Basso Piemonte, Emilia, Romagna, coste del Medio-Basso Adriatico, Calabria ionica, Sudest Sicilia, Est della Sardegna (Fig.1) .Qualche rara punta di 21-22 gradi

La scaldata sarà l'effetto  da una parte del riscaldamento subito per compressione dai lenti moti discendenti (subsidenza)  sempre presenti nel ramo occidentale  delle alte pressioni.

Ma  il riscaldamento  verrà esaltato sul Basso Piemonte, dai venti di Foehn collegati ai  forti venti da Nordovest che anche domani interesseranno le Alpi occidentali.   


Il riscaldamento sul versante adriatico dell'Appennino sarà invece dovuto ad un Foehn più complicato:

 i venti di Scirocco attivati sul Tirreno da una depressione sulla Corsica (Fig.2), devieranno poi verso la terraferma  con direttrice  da sudovest (libeccio) e come tali attraverseranno, caldi in partenza, l'Appennino, ricadendo  come venti di Foehn sul  versante adriatico dopo essersi ulteriormente riscaldati per compressione nella discesa sottovento (Fig.3)



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

23 OTT
Un cambio di rotta sul continente che tutti aspettavamo con tanta ansia. Massime a singola cifra
23 OTT
Venti di favonio ed un contesto già mite potrebbero costituire un mix esplosivo per il Nord Italia
Mercoledì 24: forti correnti settentrionali in quota sul versante Nord alpino; alta pressione sopravvento e bassa sottovento alle Alpi; forti venti da Nord ovest al suolo
23 OTT
Un effetto dell’arrivo di un nuovo nucleo freddo a ridosso delle Alpi
23 OTT
Ancora elevata criticità sui versanti settentrionali della #Calabria Ionica e della #Sicilia tirrenica
22 OTT
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica