In pubblicazione il 5 FEB 2016

Le aree meno interessante dal maltempo dei prossimi giorni

Eccole le zone meno colpite secondo il nostro modello


Fonte Immagine: Modello Giuliacci

 


Abbiamo parlato del forte maltempo che giungerà nella nostra Penisola nel weekend e ne parleremo ancora in altri articoli ma in questo ci soffermeremo sull'aspetto opposto: quali saranno le aree meno interessate dal maltempo? Le possiamo notare dal nostro modello che indica gli accumuli di precipitazioni previste fino a lunedì mattina. Come potete notare molte zone potrebbero ricevere accumuli quasi nulli, lo si può notare dalle "macchie" di colore bianco. Si può intuire bene anche la ventilazione sud occidentale che dominerà nei prossimi giorni: lo notiamo perchè le aree bianche, quindi meno piovose, sono esattamente dietro all'Appennino. Infatti dall'Emilia Romagna al Molise di pioggia nelle aree centrali delle regioni ne è prevista pochissma, in "ombra" anche le aree orientali della Sardegna, della Sicilia ed alcune di Calabria, Basilicata e Puglia. Questo è causato dalla ventilazione tesa spesso da ovest/sud ovest che, impattando sull'Appennino crea questa "ombra pluviometrica" che protegge dal maltempo molte zone oltre questa catena montuosa. Le piogge poi "riprendono" a diversi km di distanza


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
14 DIC
I modelli continuano a mettere ma poi a togliere la neve in pianura
13 DIC
Ultime novità dai modelli. Prevista neve su Emilia Romagna, Veneto e Lombardia
13 DIC
Aria fredda sul centro nord in contrasto con quella umida in arrivo con le perturbazioni Atlantiche
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè