In pubblicazione il 12 FEB 2018

L'inverno torna a farsi sentire

Articolo di Roberto Nanni https://meteoroby.wordpress.com


Fonte Immagine: Roberto Nanni

 

 

Pubblicato il 11 febbraio 2018 da Bagno 99 Rimini

Una nuova perturbazione la numero 4 di Febbraio sarà la nuova protagonista delle prossime nevicate sino a bassa quota, sulle nostre regioni nord orientali, con precipitazioni diffuse e a tratti moderate che velocemente si sposteranno con moderata instabilità sulla nostra penisola, investendo successivamente con un contributo polare le  regioni centro-meridionali.

outw20-12.png

 Lunedì i cieli risulteranno diffusamente da molto nuvolosi a coperti, specialmente sul versante Tirrenico, ad esclusione del Piemonte e delle zone del sud Adriatico dove rimarranno da sereni a poco nuvolosi. Precipitazioni da sparse a diffuse sulla Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, con nevicate su quest’ultime che da subito si abbasseranno sino a quote collinari, e dal pomeriggio anche pianeggianti con fenomeni temporanei da moderati a neve mista pioggia, dove con l’approfondimento del vortice associata all’entrata di aria fredda dai Balcani, potrebbero formarsi dei fenomeni convettivi sulle coste dell’alto Adriatico. Nevicate sulle Alpi e Prealpi orientali a partire dai 300 metri, piogge e rovesci con la possibilità di qualche temporale sulla Sardegna sud-occidentale sulla Liguria di levante e alta Toscana, nevicate sulle zone appenniniche centrali a quote di 500 metri circa. Peggioramento dalla tarda mattinata sul centro-sud con piovaschi sparsi e deboli fenomeni nevosi sopra i 700 metri sui suoi rilevi Appenninici. Dalla tarda serata con lo spostamento del minimo di bassa pressione verso Est, ritroveremo la possibilità di temporali con rovesci moderati sulla Sicilia e la Calabria Tirrenica. Temperature diffusamente sotto la media del periodo, Venti moderati occidentali su Tirreno e Isole; in serata rinforzo della Bora sull’alto Adriatico e di Tramontana sul Ligure, Mari da poco mossi a molto mossi il Mar di Sardegna ed il Tirreno centrale.

outw20-6.png

Martedì entreremo nel vivo della perturbazione al centro-sud, con nubi ancora compatte al mattino sulle regioni nord-orientali con piogge e nevicate sino a quote pianeggianti della Romagna, dove localmente potrebbero raggiungere i settori costieri, nevicate sopra i 500 metri dei rilievi Toscani e sui 700 metri sulle regioni del centro Italia, dove i cieli tenderanno a schiarire dal pomeriggio progressivamente dai settori Tirrenici in serata a quelli Adriatici. Al sud permarranno condizioni di marcata instabilità, con cieli da molto nuvolosi a coperti, rovesci diffusi e temporali che al mattino risulteranno anche forti sulla Calabria, Basilicata Tirrenica e localmente sulla Campania, dove potrebbero assumere carattere nevoso al di sopra degli 800 metri sull’Appennino meridionale. Poco nuvoloso altrove. Temperature minime in calo al Nord e in Sardegna, massime in calo al Centro e sulle Isole. Venti settentrionali forti sul Ligure, orientali sulle coste dell’alto Adriatico, forti dai quadranti occidentali sulla Sardegna e regioni meridionali in attenuazione serale, da moderati a forti da Est sulle zone centrali, deboli settentrionali altrove. Mari da mossi ad agitati il bacino sardo, lo stretto di Sicilia, il Tirreno centro-meridionale e lo Ionio sotto costa.


outw12-2.png

 

Buon inizio di settimana, sempre in nostra compagnia

Roberto Nanni



Fonte Articolo: Roberto Nanni

ULTIMI ARTICOLI

15 NOV
Attese nevicate lungo la dorsale appenninica dei versanti adriatici e sui settori Alpini (qui in forma più debole)
15 NOV
L’aria fredda inizierà a fluire dalle prime ore, attenzione al maltempo localmente intenso
15 NOV
La nostra opinione sulla base degli indici climatici più importanti
14 NOV
Calo di temperatura  anche di 10 gradi entro il 20 novembre
16 NOV
E' la 3° eruzione dell'anno | VIDEO
15 NOV
Nel 1952 la capitale inglese rimase intrappolata per numerosi giorni in una cappa di fitta nebbia intrisa di sostanze inquinanti, con gravi conseguenze sulla cittadinanza
14 NOV
Lettera inviata al sindaco di Rocca Pietore da Achille di Mira (Venezia)
14 NOV
Per la California il 2018 è il peggior anno di sempre sul fronte degli incendi, e le cause vanno cercate nelle eccezionali anomalie climatiche