In pubblicazione il 11 LUG 2016

Martedì - Mercoledì ulteriore aumento termico, specialmente in Adriatico

Attivazione dei venti di caduta dall'Appennino e quindi aumento termico


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 


Come spesso accade agli sgoccioli di una figura di alta pressione nella nostra Penisola le temperature vanno ad aumentare su alcune aree a causa della ventilazione di caduta dall'Appennino. Sarà quindi il versante Adriatico domani a vedere un ulteriore aumento termico per l'attivazione di venti da sud ovest che avranno il merito in queste aree di abbassare un pò i tassi di umidità ma fare impennare i termometri verso l'alto. Questo avverrà inizialmente solo tra Romagna e Marche mentre mercoledì anche sulle restanti zone adriatiche. Per esempio Rimini, dopo i +30/31°C di oggi domani potrebbe toccare i +35°C, così come Pesaro potrebbe superare i +35°C mercoledì. Come possiamo quindi vedere dalla mappa che mostra la differenza termica rispetto alle 24 ore precedenti, l'aumento termico riguarderà un pò tutto l'Adriatico ed il Sud Italia ma saranno costa romagnola, marchigiana e Sardegna orientale le aree più interessate. Mercoledì ancora un ulteriore aumento tra Abruzzo, Molise, Puglia e Calabria - Sicilia mentre su Sradegna e sulle Alpi le temperature inizieranno a scende.


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

19 NOV
Finalmente è arrivata. La classica aria “dal sapore di neve” ha raggiunto il Centro Nord Italiano. Basterà per la neve in pianura?
l secondo freddo alle ore 22.00 del 19 novembre
18 NOV
Ecco dove e quando. Aggiornamento di sabato mattina
18 NOV
Un’area depressionaria, in arrivo sul Mediterraneo occidentale attiverà temporali e venti di burrasca in arrivo sulle regioni centro-meridionali
18 NOV
Scossa di magnitudo 4.0 in una zona nota
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo