In pubblicazione il 15 SET 2018

Meteo: Helene, un uragano mancato in arrivo sull’Europa

La tempesta tropicale andrà in landfall sull’Irlanda martedì, attesi venti forti ed intense precipitazioni


Fonte Immagine: NOAA

 

L’arcipelago delle Azzorre sta vedendo allontanarsi la tempesta tropicale Helene che attualmente è situata ad un centinaio di chilometri dall’isola di Flores dove in serata i venti di tempesta scateneranno la propria forza. Solo nella mattinata di domenica l’isola vedrà attenuarsi gli effetti della tempesta che evolverà in direzione nord, tant’è che nella giornata di martedì, 18 settembre 2018, è atteso il suo arrivo in Europa.

In quella giornata Helene arriverà in Irlanda dove si avranno venti fino a 100 km/h da su-sudovest che porteranno a considerevoli mareggiate sulle coste irlandesi, inglesi e scozzesi che si affacciano al Canale di San Giorgio. 


Tutto questo provocherà un rafforzamento dell’alta pressione su alcune zone d’Europa, Italia compresa, ma dall’altra garantirà incertezza nelle previsioni a medio e lungo termine. 

Nel frattempo si segnalano altri due sistemi tropicali sull’Oceano Atlantico: la tempesta tropicale Joyce che si sta muovendo verso le Azzorre, ma che rispetto ad Helene transiterà circa 400 chilometri più a sud dell’arcipelago, e l’ex-uragano Isaac che nel frattempo è diventato una depressione tropicale con direzione Mar Caraibico, ma destinata a spegnersi.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

17 NOV
Allerta meteo arancione per temporali e vento forte sulla regione Calabria
17 NOV
Si prevedono forti nevicate su vaste aree del sud-est asiatico e parte dell'Europa orientale
17 NOV
Una colata fredda in discesa dall’Artico adeguerà l’assetto per le prime nevicate a quote basse
16 NOV
Piogge e rovesci anche intensi sul basso Adriatico e sulle aree ioniche. Generalmente discreto sulle restanti aree, clima più fresco
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo
17 NOV
Eravamo abituati a temperature troppo miti per il periodo