In pubblicazione il 18 SET 2018

Meteo Italia. Ancora tempo instabile e caldo anomalo

Numerosi improvvisi temporali, oggi e nei prossimi giorni, mentre le temperature rimarranno di alcuni gradi al di sopra delle medie stagionali.


Fonte Immagine: Pixabay

 

Nelle prossime ore a caratterizzare il tempo sull’Italia saranno ancora i temporali e il caldo anomalo. Tempo instabile quindi, con sole e nuvole che si spartiranno il cielo, mentre nel corso del pomeriggio si formeranno improvvisi temporali su molte zone del Paese, e in particolare su Alpi, Piemonte, Lombardia, Emilia, regioni centrali,  Appennino Meridionale e Sardegna. Sempre ben al di sopra delle norma le temperature, in gran parte d’Italia comprese tra 26 e 30 gradi, con punte anche di 31-32 gradi.


La circolazione depressionaria che insiste sul nostro Paese anche domani, mercoledì, favorirà la formazione di numerosi temporali, che rispetto ai giorni precedenti coinvolgeranno con maggior decisione le regioni meridionali: nelle ore centrali del giorno si formeranno quindi numerosi improvvisi temporali soprattutto su Alpi, zone interne del Centro, Puglia, Basilicata, Calabria e Isole Maggiori. Le temperature invece rimarranno estive, ancora in generale al di sopra delle medie stagionali.

Giovedì l’instabilità tenderà a concentrarsi maggiormente sulle regioni meridionali. Al Nord sarà quindi un giovedì nel complesso bello, con prevalenza di tempo soleggiato, mentre al Centrosud le nuvole, comunque alternate a sprazzi di tempo soleggiato, porteranno temporali meno diffusi e meno numerosi, più che altro confinati su zone appenniniche, Calabria, Sicilia e Sardegna. Le temperature non subiranno variazioni apprezzabili, con il caldo anomalo che insisterà in gran parte d’Italia.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 LUG
parziale peggioramento del tempo al Nord nella giornata di giovedì, con nuvole e improvvisi temporali su molte regioni
16 LUG
Più intensa e più lunga di quanto avevamo previsto una settimana fa
16 LUG
Passata la perturbazione, l’Italia rimane esposta a correnti settentrionale che mantengono contenute le temperature
15 LUG
La perturbazione si concentrerà sulle regioni meridionali, dove porterà numerosi temporali, localmente anche intensi
15 LUG
I primati mondiali di uno dei fenomeni atmosferici più imprevedibili e distruttivi
15 LUG
Emeregnza incendi in Sardegna, impegnate tantissime squadre
15 LUG
Aumento notevole della portata del Mississippi