In pubblicazione il 24 SET 2018

Meteo Italia. Arriva l'autunno, con fresco e vento

Tra oggi e domani brusco cambiamento del tempo causato da correnti più fresche che scivoleranno lungo tutta la nostra Penisola, mettendo fine al caldo anomalo


Fonte Immagine: Pixabay

 

Dopo settimane in cui abbiamo dovuto sopportare un caldo insolito, ancora tipicamente estivo, adesso è giunto il momento dell’autunno. Nelle prossime ore infatti sull’Italia irromperanno fresche correnti settentrionali che metteranno fine alla lunga e anomala coda d’estate.

Già oggi, lunedì, venti intensi, provenienti da nord o nordest, spazzeranno gran parte dell’Italia e favoriranno un primo sensibile calo delle temperature al Centro e al Nord. Non mancheranno le piogge, che però avranno per lo più carattere isolato e intermittente, concentrate soprattutto sul medio versante adriatico e nelle zone interne del Centro.

outw10-2(1).png


Domani, martedì, la massa d’aria fresca affonderà con maggior decisione sull’Italia: ci attende quindi un martedì ventoso e fresco, con temperature ovunque in ulteriore diminuzione e in generale nella norma, se non addirittura al di sotto dei valori medi stagionali, specie al Nord e nelle regioni adriatico. In compenso le nuvole e le poche piogge residue si concentreranno all’estremo Sud, mentre nel resto del Paese il tempo sarà in prevalenza soleggiato.

In questa prima parte della settimana ci attende quindi anche il primo assaggio di freddo notturno, che si farà sentire soprattutto nella notte tra martedì e mercoledì, quando si presenteranno le condizioni ottimali per un forte raffreddamento notturno: l’attenuarsi della ventilazione, la serenità del cielo e la presenza oramai consolidata della massa d’aria fresca spingeranno infatti le temperature minime su valori insolitamente bassi, in diverse località inferiori a 10 gradi.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 LUG
parziale peggioramento del tempo al Nord nella giornata di giovedì, con nuvole e improvvisi temporali su molte regioni
16 LUG
Più intensa e più lunga di quanto avevamo previsto una settimana fa
16 LUG
Passata la perturbazione, l’Italia rimane esposta a correnti settentrionale che mantengono contenute le temperature
15 LUG
La perturbazione si concentrerà sulle regioni meridionali, dove porterà numerosi temporali, localmente anche intensi
15 LUG
I primati mondiali di uno dei fenomeni atmosferici più imprevedibili e distruttivi
15 LUG
Emeregnza incendi in Sardegna, impegnate tantissime squadre
15 LUG
Aumento notevole della portata del Mississippi