In pubblicazione il 10 OTT 2018

Meteo Italia. Mercoledì 10 torna la pioggia al Nordovest

Dopo aver tergiversato sul Mediterraneo Occidentale per qualche giorno una perturbazione nelle prossime ore porterà nuvole e piogge sul versante occidentale della Penisola.


Fonte Immagine: Pixabay

 

La parte più avanzata di una perturbazione in arrivo dal Mediterraneo Occidentale oggi porterà un primo sensibile peggioramento delle condizioni meteo sul versante occidentale della Penisola e in particolare al Nordovest, mentre le temperature non subiranno grosse variazioni.

Nelle prossime ore quindi ci aspetta un cielo nuvoloso o molto nuvoloso in tutto il Nordovest, la Toscana e la Sardegna, con piogge diffuse e a tratti anche intense su Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria, ma la pioggia, per quanto meno intensa e a carattere più isolato, non risparmierà neppure la Lombardia Occidentale, la Toscana e la Sardegna. Ombrelli aperti quindi in diverse importanti città, tra cui Torino, Genova, Milano e Firenze. Nel resto d’Italia invece il sole riuscirà a guadagnarsi più spazio, alternandosi a nuvole che porteranno qualche piovasco residuo solo all’estremo Sud.


Al Nordovest l’arrivo di nuvole e piogge farà anche calare le temperature, ma di poco: le massime quindi anche oggi in gran parte d’Italia faranno registrare valori nella norma o leggermente al di sopra. Le piogge che accompagnano la perturbazione anche domani, giovedì, bagneranno soprattutto il Nordovest, la Toscana e il Lazio, con rovesci e temporali localmente anche intensi, mentre nell’ultima parte della settimana l’alta pressione tornerà a estendere con decisione la sua influenza su tutta l’Italia, garantendo giornate nel complesso soleggiate e caratterizzate da temperature vicine alle medie del periodo.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 LUG
parziale peggioramento del tempo al Nord nella giornata di giovedì, con nuvole e improvvisi temporali su molte regioni
16 LUG
Più intensa e più lunga di quanto avevamo previsto una settimana fa
16 LUG
Passata la perturbazione, l’Italia rimane esposta a correnti settentrionale che mantengono contenute le temperature
15 LUG
La perturbazione si concentrerà sulle regioni meridionali, dove porterà numerosi temporali, localmente anche intensi
15 LUG
I primati mondiali di uno dei fenomeni atmosferici più imprevedibili e distruttivi
15 LUG
Emeregnza incendi in Sardegna, impegnate tantissime squadre
15 LUG
Aumento notevole della portata del Mississippi