In pubblicazione il 7 LUG 2015

Milano e Roma, altra giornata bollente: quanto durerà?

Anche oggi la colonnina di mercurio dei termometri salirà fino a 34-35 gradi e gli alti tassi di umidità faranno schizzare le temperature percepite oltre la soglia dei 40 gradi.


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

A Milano e Roma oggi pomeriggio farà decisamente molto caldo, con massime previste intorno a 34-35 gradi: si allunga così la striscia di giornate in cui le due importanti città hanno dovuto sopportare temperature massime al di sopra dei 32 gradi, con l’aggravante degli tassi di umidità che rendono le temperature realmente percepite (indice di calore) di qualche grado più alte.

In particolare già ieri a Milano la temperatura percepita ha rotto il muro dei 40 gradi: con una massima di 35 gradi e un’umidità relativa intorno al 50% i milanesi infatti hanno sentito sulla pelle una temperatura di circa 41 gradi! E non è andata molto meglio ai romani, dove i 33 gradi di massima con un’umidità di circa il 55% si sono tramutati nei 38 gradi realmente avvertiti dall’organismo. E oggi, con temperature simili e tassi di umidità in ulteriore lieve aumento, entrambe le città rischiano di fare i conti con temperature percepite oltre i 40 gradi.


Ma quanto durerà ancora questo caldo asfissiante? Milanesi e romani hanno di fronte un’altra giornata, quella di domani, decisamente bollente, in cui la colonnina di mercurio dei termometri nelle ore centrali del giorno si attesterà intorno ai 34-35 gradi, ma con temperature percepite nuovamente anche al di sopra di 40 gradi.

Le cose però cominceranno a migliorare da giovedì, quando dell’aria leggermente più fresca riuscirà a infiltrarsi sull’Italia e pur senza portare pioggia regalerà a Milano e Roma un caldo più sopportabile e in linea con le medie del periodo: le massime infatti a Milano torneranno a oscillare intorno ai 31-32 gradi mentre a Roma, pur senza cali importanti delle temperature, sarà l’umidità (e quindi la temperatura percepita) a subire una sensibile diminuzione.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

22 FEB
Dal caldo del freddo e poi dal freddo al caldo. Attenti ai raffreddori
22 FEB
Un vero e propio tracollo termico quello che ci attenderà nel fine settimana proiettandoci nell’Inverno più classico sopratutto al sud
Temperature a 1500m alle ore 13.00 del 23 febbraio
21 FEB
Fugace ritorno dell’inverno al Centrosud, 
20 FEB
L'aeroporto era già stato chiuso in parte questa mattina
19 FEB
La situazione peggiorerà nei prosismi 2 giorni
17 FEB
Diverse le alluvioni lampo negli ultimi mesi nel Paese