In pubblicazione il 28 DIC 2016

Nella notte attesa neve fino a bassa quota al sui rilievi del Centrosud

Le gelide correnti artiche che stanno raggiungendo l’Italia porteranno qualche nevicata fino a quote collinari


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Dopo un inizio di settimana insolitamente mite l’inverno sta tornando in cattedra e nelle prossime ore oltre al freddo ci regalerà un altro ingrediente tipico di stagione: la neve! A portare i fiocchi di neve saranno quelle stesse correnti gelide che stanno facendo calare le temperature.

Tuttavia l’aria molto fredda di origine artica è relativamente asciutta e quindi le nevicate saranno in generale deboli e per di più confinate alle sole regioni del medio versante adriatico e del Sud; al Nord invece il calo termico non sarà accompagnato da alcuna nevicata.


Dove allora scenderanno i fiocchi nelle prossime ore? La neve imbiancherà, fino a quote collinari, le zone interne di Abruzzo e Molise, e più giù anche i rilievi di Puglia, Basilicata e Calabria, sempre fino a quote piuttosto basse con i fiocchi che si spingeranno anche sotto i 500 metri.

La neve cadrà ancora, sempre sulle medesime aree, anche nelle prime ore di domattina, per poi lasciare spazio a graduali schiarite. Tra domani e venerdì invece il freddo aumenterà in tutta Italia, con gelate notturne diffuse e massime che torneranno su valori normali per la stagione.    



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

22 OTT
Diverse parentesi di maltempo in vista, ma non mancheranno anche momenti più stabili con spazi sereni
Radar meteo alle oltre 19.10 di domenica 21 ottobre (Protezione Civile)
22 OTT
I forti venti dovuti al passaggio di una dry line da Bora
22 OTT
Dopo questo primo cambio di registro, in cui ci sarà un po’ di tempo per respirare, ne arriverà uno più profondo nella giornata di venerdì
22 OTT
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica