In pubblicazione il 10 GEN 2016

Neve in arrivo giovedì 14 anche in pianura al Nord?

Iniziano le manovre che potrebbero portare ad una irruzione fino all'Italia di aria artica tra il 16 e il 19 gennaio


Fonte Immagine: Flickr.com

 

Inizia oggi, domenica, la interessante storia di un ciclone atlantico che in questa seconda decade di gennaio potrebbe cambiare i connotati  a questo inverno, fin ore quasi monotono..

Il ciclone, denominato Carolina, raggiungerà oggi il Regno Unito con un valore centrale di 980 hPa (fig.1).

Poi nel suo spostamento verso est raggiungerà, martedì 12 i Paesi Baltici. Da quella posizione ideale  Carolina inizierà a sospingere verso più basse latitudini (fig.2 )  quel vasto lago di gelida aria artica  (temperature  tra -22 e -10 gradi sotto zero) che staziona da molto tempo su Scandinavia ed ovest della Russia  (fig. 3) e che è stato  recentemente reso ancor più gelido dallo spostamento (splitting) verso l'Europa del vortice polare ad opera dell'anticiclone canadese.

Mercoledì 13 gennaio Carolina assume una configurazione ancora più favorevole  (fig.4) per sospingere verso Sud l'aria artica la  quale raggiunge la Germania, tutti i paesi dell'est europeo e il Nord dei Balcani (fig.5).

Ma giovedì  14 entra in scena un secondo ciclone atlantico, il quale, dopo avere raggiunto il Regno unito si allunga con una bassa pressione verso la Francia e il Mediterraneo Nord occidentale (fig,.6).


Da quella  posizione il vortice  richiama  verso al Val Padana l'aria fredda presente sul Nord dei Balcani (fig.7) e dall'altra sospinge correnti meridionali di aria più tiepida e più umida al di sopra di tale strato freddo in Val Padana centro-occidentale. Ci sono ormai  le premesse perché giovedì prossimo  la neve possa  cadere anche in pianura sul Nord Italia (fig.8).

In particolare con i dati prognostici odierni la neve è prevista anche in pianura su Piemonte, Sud ed est della Lombardia, Piacentino e Parmense.

Ma la storia forse non è finita qui.

Gli sviluppi più interessanti, con il probabile arrivo aria di aria molto gelida, debbono ancora arrivare. Quando?  Probabilmente  tra il 16 e il 19 gennaio.

Ma questo sarà oggetto ancor oggi di un articolo a parte



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Radar meteo alle oltre 19.10 di domenica 21 ottobre (Protezione Civile)
22 OTT
I forti venti dovuti al passaggio di una dry line da Bora
22 OTT
Dopo questo primo cambio di registro, in cui ci sarà un po’ di tempo per respirare, ne arriverà uno più profondo nella giornata di venerdì
satellite alla ore 16.00 di  domenica 21 ottobre
21 OTT
Prudenza, soprattutto su regioni del medio Adriatico e al Sud
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica