In pubblicazione il 27 DIC 2015

Neve sugli Appennini tra l'1 e il 4 gennaio

Probabilità e accumuli


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Tra l'1 e il 4 gennaio le correnti di Libeccio porteranno piogge sulle regioni tirreniche.

Ecco qui di seguito la probabilità di piogge previste a Roma sulla base di 20 previsioni (es. 2/90 = giorno 2 gennaio vi è la probabilità del 90%):

Roma  1/90, 2/90, 3/90, 4/95    

Accumulo totale previsto  tra l'1 e il 4 : 1 gennaio = 2mm; 2 = 5 mm;  3= 7 mm; 4 = 9 mm. Totale mm dall'1 al 4:  23mm

Sull'Appennino laziale e umbro-marchigiano tali precipitazioni si trasfomeranno in cm di  neve.


Ma  a quale quota e con quali accumuli?

Ebbene la tabella allegata, anche essa media di 20 previsioni,  indica che tra  il 2 e il 3 gennaio la temperatura prevista a 850 hPa (1500m ) dovrebbe sere intorno -1 grado e quindi il livello dello zero termico si collocherebbe intorno 1300m e di conseguenza  nevicate  probabili intorno 600-800 m. Accumuli totali tra il 2 e il 3 gennaio: 7 cm

Il giorno 4 il livello dello zero termico passerà a + 1 grado e quindi la quota neve si solleverà fino intorno 900-1100 metri. Accumuli totali 16 cm

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

24 MAG
Continua la fase piovosa e relativamente fresco. All'orizzonte però si intravede la possibilità di un primo cambiamento dello scenario meteorologico
24 MAG
Ecco perché piogge e fresco insistono ormai da 2 mesi. Occhio alla legge di compensazione!
Satellite alla ore 09.00 di venerdì 24
24 MAG
Anticiclone africano ancora... in lista di attesa
23 MAG
Un'evoluzione su tre principali fasi: il weekend sarà di nuovo instabile
23 MAG
Ancora molti temporali, anche di forte intensità
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni