In pubblicazione il 28 GEN 2016

Ondata di caldo in atto: show finale tra domenica 31 e lunedì 1

Temperature fino a 18 gradi su Piemonte, Emilia, coste del Medio-Basso Adriatico. Ecco perché....


Fonte Immagine: massimiliano magro

 

Le temperature  sono attualmente al di sopra della media su tutta l'Italia per effetto della presenza dell'alta pressione Nord africana.

Ma tra domenica 31 gennaio  e lunedì  1 febbraio subiranno un ulteriore improvviso rinforzo su Piemonte e Liguria per l'arrivo di una perturbazione atlantica i cui veloci venti da Ovest sulle  Alpi occidentali determineranno  un forte dislivello barico tra gli opposti versanti della barriera alpina (fig.1), e di conseguenza, tiepidi e secchi venti di Foehn su Piemonte e Liguria.


Ma la perturbazione, pur viaggiando a nord delle Alpi, attiverà, sia domenica che lunedì , intensi venti di Libeccio sulle coste  tirreniche con conseguente Foehn appenninico sottovento  anche sulle coste del Medio-Basso Adriatico e della Calabria ionica.

Gli effetti  termici saranno visibili sia a 850 hPa ( 1500m ca; figg.2 e 3) che  al livello del mare. In particolare le temperature al livello del mare raggiungeranno valori  fino a 18 gradi su Basso Piemonte ed Emilia, 16-17 sulle coste  Medio-Basso Adriatico, 18-19 sulle coste ioniche della Calabria (figg.4 e 5)



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
14 DIC
I modelli continuano a mettere ma poi a togliere la neve in pianura
13 DIC
Ultime novità dai modelli. Prevista neve su Emilia Romagna, Veneto e Lombardia
13 DIC
Aria fredda sul centro nord in contrasto con quella umida in arrivo con le perturbazioni Atlantiche
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè