In pubblicazione il 28 GEN 2016

Ondata di caldo in atto: show finale tra domenica 31 e lunedì 1

Temperature fino a 18 gradi su Piemonte, Emilia, coste del Medio-Basso Adriatico. Ecco perché....


Fonte Immagine: massimiliano magro

 

Le temperature  sono attualmente al di sopra della media su tutta l'Italia per effetto della presenza dell'alta pressione Nord africana.

Ma tra domenica 31 gennaio  e lunedì  1 febbraio subiranno un ulteriore improvviso rinforzo su Piemonte e Liguria per l'arrivo di una perturbazione atlantica i cui veloci venti da Ovest sulle  Alpi occidentali determineranno  un forte dislivello barico tra gli opposti versanti della barriera alpina (fig.1), e di conseguenza, tiepidi e secchi venti di Foehn su Piemonte e Liguria.


Ma la perturbazione, pur viaggiando a nord delle Alpi, attiverà, sia domenica che lunedì , intensi venti di Libeccio sulle coste  tirreniche con conseguente Foehn appenninico sottovento  anche sulle coste del Medio-Basso Adriatico e della Calabria ionica.

Gli effetti  termici saranno visibili sia a 850 hPa ( 1500m ca; figg.2 e 3) che  al livello del mare. In particolare le temperature al livello del mare raggiungeranno valori  fino a 18 gradi su Basso Piemonte ed Emilia, 16-17 sulle coste  Medio-Basso Adriatico, 18-19 sulle coste ioniche della Calabria (figg.4 e 5)



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Caldo...cane in arrivo
17 GIU
La più forte ondata di caldo al Centronord da inizio estate
16 GIU
La frequenza osservata in 2 estati “normalmente calde”
14 GIU
L’alta pressione africana attaccherà il Mediterraneo in due fasi. La seconda più debole
anticiclone africano oggi 14 giugno
14 GIU
Caldo…anche sul Monte bianco, La più calda giornata da inizio estate
18 GIU
Scosse avvertite anche a Chengdu e Chongqing
17 GIU
Temperature tra 30 e 33 gradi solo su un terzo dell'Italia