In pubblicazione il 21 LUG 2016

Ondata di caldo: fine tra domenica e lunedì

Conferme dal nostro modello ad alta risoluzione. Aggiornamento di giovedì 21 luglio


Fonte Immagine: meteo-paris.com

 

Nelle 4 mappe allegate è descritta la storia dell'evoluzione dell'ondata di caldo appena iniziata e raccontata, giorno per giorno, con la mappe della temperatura prevista  a850 hPa (1500m ca).

Ricordiamo che a temperature a 850 hPa intorno 15 gradi, corrispondono al livello del mare

  • temperature massime  per lo più tra 28 e 32 gradi (i valori più alti nelle zone lontane dal mare) in quali poi sarebbero i valori "normali" attesi per questo periodo dell'anno;
  • a valori a 850 hPa intorno 20 gradi corrispondono al livello del mare temperature per lo più  tra  33 e 37 gradi;
  • a temperature  a 850 hPa intorno 25 gradi, corrispondono  al livello del mare temperature massime per lo più tra 38 e 41 gradi.

Sulla base di quanto appena detto ecco allora giorno per giorno le aree più e meno interessate dal caldo, sulla base delle mappe previste a 850 hPa :

venerdì 22 (prima mappa)

Caldo nella norma sulle regioni di Nordovest e Venezie; temperature massime oltre 32 gradi sul resto d'Italia e valori di 33-37 gradi su gran parte del Centrosud, ma punte di 38  gradi su interno Lazio-Campania, su Materano, Salento,  Bassa Calabria, Sicilia e punte di 40-41 gradi in  Sardegna;

sabato 23 (mappa)

Temperature di 33-37 gradi su Romagna , Isole e al Centrosud; punte di 38 gradi su Bassa Calabria, e Sicilia;


Domenica 24 (mappa)

Temperature nella norma  su gran parte del Nord  e Sardegna; temperature oltre 32 gradi sul  resto d'Italia e valori di 33-37 sulle regioni meridionali;

Lunedì 25 (mappa)

Temperature tra 29 e 33 gradi su gran parte dell'Italia

 

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

l secondo freddo alle ore 22.00 del 19 novembre
18 NOV
Ecco dove e quando. Aggiornamento di sabato mattina
18 NOV
Un’area depressionaria, in arrivo sul Mediterraneo occidentale attiverà temporali e venti di burrasca in arrivo sulle regioni centro-meridionali
18 NOV
Scossa di magnitudo 4.0 in una zona nota
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo