In pubblicazione il 21 GIU 2016

Ondata di caldo. Le ultimissime

Le temperature massime previste sui Capoluoghi di regione. Aggiornamento di martedì 21 giugno


Fonte Immagine: PublicDomainPictures.net

 

Viene confermata anche oggi  l'ondata di caldo in arrivo dai Balcani.

Nella tabella sono riportate le temperature massime previste dal nostro modello ad alta risoluzione tra mercoledì 22 e domenica 27 giugno.


Dalla tabella si deduce che:

  • l'ondata di caldo inizierà giovedì 23 giugno;
  • le regioni interessate dalle calde correnti balcaniche saranno soprattutto  le Venezie, l'Est della Lombardia, l'Emilia, la Romagna, le regioni centrali;
  • il caldo sarà contenuto perché non sarà di matrice africana a parte solo la  Val d'Aosta lambita da una propaggine dell'anticiclone Nord africano;
  • caldo normale su Piemonte, Liguria, Ovest Lombardia perché più lontane dalle calde correnti balcaniche;
  • caldo nella norma all'estremo Sud perché ancora influenzato da un vortice di bassa pressione colmo di aria un po' fresca;
  • apice del caldo tra venerdì e sabato
  • la massime più elevate, fino 34-35 gradi,  verranno raggiunte nelle zone interne del Lazio e della Toscana perché qui le correnti calde balcaniche subiranno un ulteriore riscaldamento per compressione nella discesa sottovento all'Appennino;
  • durata brevissima perché domenica 26 le temperature torneranno nella norma su gran parte d'Italia (massime di 28-30 gradi sono i valori normali previsti per questo periodo dell'anno). 


Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

20 OTT
Una perturbazione proveniente dall’Est Europa causerà un brusco cambiamento dle tempo e il ritorno a condizioni meteo più autunnali
19 OTT
Tra domenica e lunedì un nucleo di aria fredda proveniente dai Balcani scivolerà sulla nostra Penisola e favorirà un sensibile abbassamento delle temperature
Prime rinfrescate in vista per fine mese
18 OTT
Prima le perturbazioni Atlantiche, poi un probabile netto raffreddamento dal Circolo Polare Artico
20 OTT
#Baleari, #Spagna orientale, #Corsica, #Tunisia, senza dimenticare gli eventi occorsi in #Grecia ed infine la #Sicilia
20 OTT
Situazione critica in provincia di Catania
19 OTT
Il Mediterraneo continua ad essere interessato dal maltempo