In pubblicazione il 31 GEN 2016

Previsioni meteo per la settimana entrante

Fine del caldo anomalo, arrivano le correnti atlantiche e poi le piogge


Fonte Immagine: EUMETSAT

 

L'alta pressione che ha dominato sulla penisola per tutto il mese di gennaio, portando  nebbie, smog e temperature di  gran lunga al di sopra della media, resisterà  fino alla giornata di lunedì 1 febbraio, quando le temperature raggiungeranno i valori più alti mai registrati in questo mese di gennaio (vedi al riguardo l'articolo in home page (http://www.meteogiuliacci.it/meteo/articoli/analisi/la-forte-scaldata-di-domani-luned%C3%AC)

Ma poi tra martedì  2 e mercoledì  3  graduale calo delle temperature per effetto dell'arrivo di più fresche correnti atlantiche tanto che giovedì 4 le temperature massime si porteranno quasi ovunque sui valori medi previsti per questo periodo dell'anno  (Fig.1)

Le perturbazioni atlantiche che  a partire da martedì attraverseranno la penisola porteranno ogni giorno nuvole  e vento su  quasi tutta l'Italia, con l'effetto positivo di tenere lontane, tranne martedì, le nebbie  e lo smog.  

Ma le  perturbazioni porteranno anche piogge:


mercoledì 3 su regioni  di Nordest e tirreniche e giovedì 4 su regioni adriatiche  e al Sud.

Venerdì 5 solo nuvole ma senza piogge.

Sabato 6 una nuova perturbazione molto più intensa porterà piogge sulle regioni di Nordovest e poi domenica 7 piogge su tutta l'Italia, anche  notevoli sul Nord Italia e sulle regioni tirreniche, dando avvio ad una lunga fase piovosa che durerà almeno fino a metà febbraio (vedi  articolo: http://www.meteogiuliacci.it/meteo/articoli/editoriali/piogge-abbondanti-alla-fine-della-settimana-entrante-aggiornamento-di-oggi)



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

19 NOV
Finalmente è arrivata. La classica aria “dal sapore di neve” ha raggiunto il Centro Nord Italiano. Basterà per la neve in pianura?
l secondo freddo alle ore 22.00 del 19 novembre
18 NOV
Ecco dove e quando. Aggiornamento di sabato mattina
18 NOV
Un’area depressionaria, in arrivo sul Mediterraneo occidentale attiverà temporali e venti di burrasca in arrivo sulle regioni centro-meridionali
18 NOV
Scossa di magnitudo 4.0 in una zona nota
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo