In pubblicazione il 15 MAG 2018

Un mercoledì ancora nel segno dell’instabilità

Anche se l’area di bassa pressione che avvolge la nostra Penisola tenderà ad allentare la sua morsa i temporali saranno ancora numerosi e coinvolgeranno molte regioni


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Oggi inizia un lento e graduale miglioramento del tempo che nella seconda parte della settimana dovrebbe regalarci giornate più piacevoli, con temperature normali per il periodo e piogge concentrate più che altro sulle zone montuose. Tuttavia, almeno per oggi, acquazzoni e temporali bagneranno ancora molte regioni.

Quindi dopo una mattinata tutto sommato tranquilla, in cui sole e nuvole si litigheranno il cielo e con poche piogge, ecco che nel corso del pomeriggio l’instabilità tornerà a movimentare la situazione, con numerosi acquazzoni e temporali che bagneranno qua e là soprattutto le Alpi, il Piemonte, l’Appennino Emiliano, le regioni centrali e la Campania. Tra le grandi città quelle in cui l’ombrello rischia di tornare maggiormente utile ci sono senz’altro Torino, Perugia, Roma e Napoli.

Anche le temperature, nonostante un generale leggero rialzo, rimarranno ancora nel complesso al di sotto delle medie stagionali: insomma, rispetto ai giorni passati farà meno fresco, ma con temperature comunque ancora inferiori rispetto a quelle che sarebbero normali in questo periodo.

Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 OTT
La depressione in avvicinamento da ovest convoglierà sull’Italia umide correnti sciroccali che porteranno molte nuvole e anche qualche pioggia
Satellite meteo ore 14.00 di lunedì 15 ottobre (Air Naval research US NAVY)
15 OTT
Ecco il responso dei principali modelli mondiali
 Pressione media alla quota di 5500m nel periodo 1-10 ottobre
13 OTT
La Vostra opinione, prima di leggere l’articolo
16 OTT
E' il mese giusto per visitare alcune affascinanti mete nel continente africano, ma anche per spingersi all'altro capo del mondo
15 OTT
La Penisola italiana è alle prese con temperature massime che spesso superano i 25°C, valori che normalmente attendiamo nella prima decade di settembre