In pubblicazione il 13 MAG 2016

Il misterioso pianeta nano 'Biancaneve'

Un oggetto lontano soprannominato "Biancaneve" è notevolmente più grande di quanto gli scienziati avevano fin ora pensato. E' il terzo pianeta nano più grande del sistema solare.


Fonte Immagine: Konkoly osservatorio / András Pál,

 

Biancaneve  ha 1.535 chilometri di diametro invece di 1.280 km quanto precedentemente creduto, secondo il nuovo studio. Questo lo rende il più grande oggetto ancora senza nome nel nostro sistema solare.  La NASA ha  diffuso qui un nuovo video del pianeta nano di Biancaneve  qui http://www.space.com/32863-dwarf-planet-snow-white-size-revision.html#ooid=Z4MHdnMzE6XiKQiohAOkYaDVRaSQDG8b

Se la nuova misurazione è accurata, solo altri 2 pianeti nani  sono più grandi di Biancaneve e sono Plutone e Iris, che  hanno un diametro di 2.374 km e 2.236 km  rispettivamente.

Il quarto posto appartiene a Haumea (1.920 km) ma che ha una forma oblunga ed è quindi meno voluminoso di Biancaneve. Il quinto posto appartiene  a  Makemake  (1.430 chilometri).

Figura: le dimensioni dei primi 5 pianeti nani. Credit: Konkoly osservatorio / András Pál, ungherese Astronomical Association / Iván Éder, NASA / JHUAPL / SwRI


Tuttavia, vi è una certa incertezza circa le dimensioni di  Biancaneve; il diametro dell'oggetto in realtà può essere grande  come 1.610 km o piccolo come 1.310 km, secondo il nuovo studio, che è stato pubblicato in The Astronomical Journal .

Biancaneve orbita attorno al Sole ogni 547,5 anni su un'orbita estremamente ellittica,  che al perigeo  lo porta  a  33 unità astronomiche (UA)  dal  sole  e all'apogeo a  101 AU. Una AU è la distanza media della Terra  dal sole pari a 150 milioni di km. In confronto  Plutone orbita intorno al Sole ad una distanza media di 39,5 UA, e completa un giro ogni 248 anni.

Biancaneve è  in rotazione estremamente lenta su se stesso, completando un giro ogni 45 ore. 

 



Fonte Articolo: Mike Wall, Space.com Senior Writer

ULTIMI ARTICOLI

Mercoledì 24: forti correnti settentrionali in quota sul versante Nord alpino; alta pressione sopravvento e bassa sottovento alle Alpi; forti venti da Nord ovest al suolo
23 OTT
Un effetto dell’arrivo di un nuovo nucleo freddo a ridosso delle Alpi
23 OTT
Ancora elevata criticità sui versanti settentrionali della #Calabria Ionica e della #Sicilia tirrenica
22 OTT
Diverse parentesi di maltempo in vista, ma non mancheranno anche momenti più stabili con spazi sereni
Radar meteo alle oltre 19.10 di domenica 21 ottobre (Protezione Civile)
22 OTT
I forti venti dovuti al passaggio di una dry line da Bora
22 OTT
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica