In pubblicazione il 10 DIC 2018

Le comete viste come foriere di sventura

La storia della cometa di Halley, la più famosa


Fonte Immagine: Wikipedia

 

 Per molte culture antiche, apparizione di una cometa nel cielo era visto come un precursore di distruzione, di malattia e di cattive notizie per il popolo della regione. Ad esempio, una cometa con quattro code significava che stava per arrivare una grande disgrazia.

Le comete di solito prendono il nome di che le ha scoperte. Ma non è così per la cometa più famosa, quella di Halley, che appare nel cielo notturno circa una volta ogni 75 o 76 anni. L’ultimo passaggio nel febbraio 1986, il prossimo nel 2061.


Non fu Edmund Halley a scoprirla ma a lui va il merito invece di avere fatto per la prima volta un minuzioso studio per prevedere le orbite delle comete intorno al sole e quindi per stabilire anche il loro tempo di ritorno. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

19 MAR
L'alta pressione torna sulle regioni settentrionali. Siccità ancora molto elevata su Piemonte e Lombardia
18 MAR
Il tempo tornerà gradualmente stabile al Centro Nord con temperature in aumento
18 MAR
L'aria fredda e la serenità del cielo favoriranno un deciso raffreddamento notturno
Satellite ore 11.00 di lunedì
18 MAR
Si aggrava la siccità su Piemonte Liguria e Toscana
20 MAR
E' oggi il giorno dell'Equinozio
18 MAR
L’evento iniziò con un aumento dell'attività stromboliana e con piccole colate laviche sul versante orientale e verso sud. Tanti i paesi che subirono danni
17 MAR
Altissimo il numero delle vittime e le devastazioni in Mozambico, Malawi e Zimbabwe
15 MAR
Il mese di marzo nel nostro Emisfero segna l'inizio della Primavera, ma in alcune zone è capace di regalare un piacevole clima estivo