In pubblicazione il 23 LUG 2016

L'occhio del telescopio spaziale Hubble ai confini dell'universo

Come l'astronave di "Star Trek" Hubble è riuscito ad "ad arrivare là dove nessuno è mai giunto prima." Bel video


Fonte Immagine: Credit: NASA, ESA, e J. Lotz (STScI)

 

L'immagine di Hubble rivela un universo molto disordinato  pieno di galassie vicine e lontane.  Nel centro dell'immagine è l'immensa galassia ammasso Abell S1063, situata ben  a miliardi di anni luce di distanza, e circondato da immagini ingrandite di galassie molto più lontane. Alcune galassie sono state infatti  distorte come uno specchio deformante per un fenomeno noto  "spazio warp" già predetto da Einstein un secolo fa e dovuto alla deformazione della luce da parte della  gravità per cui le galassie più lontane poste però dietro Abell sono ingrandite e risultano più vicine di quanto in realtà non siano.

Grazie  a questo fenomeno  Hubble  riesce a vedere galassie che altrimenti sarebbero troppo piccole e deboli  per essere osservate

Questo "campo di curvatura" ha permesso di dare una sbirciatina alla primissima generazione di galassie e dell'universo primordiale, 1 miliardo di anni dopo il Big Bang


Immagine

Il cluster in figura contiene circa 100 milioni di milioni di masse solari, 51 galassie confermate e forse altre 400.

Video QUI



Fonte Articolo: http://www.nasa.gov

ULTIMI ARTICOLI

12 DIC
Diverse perturbazioni atlantiche in vista. Arriveranno anche nevicate sino in pianura
12 DIC
Modelli ancora indecisi sul quando e sul dove
11 DIC
Crollo delle temperature anche di 10 gradi nei valori massimi e temperature sotto zero in quelle minime
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè
7 DIC
Le temperature massime registrate oggi nella nostra Penisola
7 DIC
In Emilia Romagna divieto ai veicoli diesel in tutte le città