In pubblicazione il 27 AGO 2015

Una "superluna" sabato 29 agosto: nasi all'insù

Un evento da non perdere perché non comune: coincidenza tra luna piena e massima vicinanza della luna alla terra. Video


Fonte Immagine: Credit: Chris Jankowski

 

Probabilmente avrete sentito molto parlare  di una "supermoon" nel corso dei prossimi mesi. Non si tratta di un termine che gli astronomi usano, ma ecco cosa accadrà in realtà.

Prima figura: Un aereo vola davanti alla luna piena di "blue moon" del 31 luglio 2015. Foto ripresa da Chris Jankowski di Erie, Pennsylvania.
Credito: Chris Jankowski

Quando il sole, la terra e la luna sono allineati, con la terra nel mezzo,  si verifica la luna piena. In questo caso, vista dalla terra, la luna è completamente illuminata.

Poichè la terra ruota costantemente intorno al sole e la luna è  ruota costantemente intorno alla terra, la luna piena è un evento istantaneo, che si verificano quando la luna è esattamente opposta al sole. Questa settimana, tale allineamento accadrà  alle 20:35 (ora Italia)  di sabato, 29 agosto

Ogni luna piena si verifica circa 29,53 giorni dopo la luna piena precedente. "Circa" è perché l'orbita della luna intorno alla terra non è un cerchio perfetto, ma è invece di forma ellittica. L'ora esatta della luna piena  varia un po' di mese in mese.

Il risultato più importante dell'orbita ellittica della luna è che a volte la luna è più vicina alla terra e a volte più lontano.  Il momento in cui il satellite è più vicino  alla terra si chiama "Perigeo" e il momento in cui  è più lontana è denominato "apogeo."

Gli appassionati osservatori del cielo si interessano ovviamente  di più  al Perigeo, quando la luna è più vicina alla terra, perché così è più grande e quindi meglio osservabile.

Questo mese, il Perigeo si verificherà  domenica, 30 agosto, alle ore 17.00 circa 18 ore dopo la luna piena. In quel momento  la luna sarà "appena"  a  358.290 km dalla terra.

Per l'Italia il momento migliore per vedere la "super luna" sarà sabato 29 agosto alle ore 20:37


Eventi  di coincidenza  della luna piena proprio al suo Perigeo,  si verificano esattamente nello stesso tempo e sarà visibile ovunque sulla terra, anche se l'orario dell'orologio potrebbe essere diverso, per la diversità dei fusi orari.

La luna piena al perigeo, oltre ad apparire più grande avrà un altro effetto importante sulla terra ovvero maree raggiungono la massima altezza per la maggiore forza di attrazione lunare.  Il giorno del Perigeo e i tre giorni successivi, la terra avrà più grandi maree del solito.

Guardando avanti al prossimo mese, luna piena cadrà alle 04:51 italiane del 28 settembre e il Perigeo solo 51 minuti prima. Questo Perigeo sarà il più vicino nell'ambito del 2015, "appena" 356.877 km.

 Il risultato sarà la più grande "superluna"  dell'anno e le  alte maree saranno ancora più alte. Si noti che entrambi gli eventi accadono di notte in Italia, quando la luna sarà ben visibile in cielo.

Il plenilunio di settembre passerà anche attraverso l'ombra della terra, causando un' eclissi totale di luna, visibile sulla sera del 27 settembre in Nord e Sud America e la mattina del 28 settembre in Europa e in Africa.

Durante le "superlune" potrete facilmente vedere con l'occhio nudo o con un binocolo, le  tre principali pianure scure sulla metà superiore della luna (fig.2), che portano i nomi fantasiosi dell'Oceanus Procellarum (oceano delle tempeste), il Mare Serenitatis (mare della serenità) e il Mare Imbrium (mare di pioggia). Cercate anche il più brillante cratere sulla luna, Tycho, con il suo bellissimo sistema di raggi, causati da materiale espulso dall'impatto di un asteroide milioni di anni fa.

Qui il bel  video: http://www.space.com/30376-supermoon-full-moon-2015-explained.html?cmpid=NL_SP_weekly_2015-08-26

 

 



Fonte Articolo: Geoff Gaherty su www.space.com

ULTIMI ARTICOLI

12 NOV
Nostro definitivo responso al 12 novembre 2018
pressione alla quota di 5500m alla ore 10.00 di lunedì 12 novembre
12 NOV
Solo due giorni su parte del Meridione
12 NOV
La settimana sarà caratterizzata dalla presenza dell’alta pressione che terrà lontane le perturbazioni e garantirà prevalenza di tempo stabile e mite
10 NOV
Le proiezioni dei modelli consentono di intravedere la fine del lungo periodo insolitamente mite, ma prima dovremo sopportare ancora per un po’ le temperature sopra la norma
12 NOV
Evacuate molte star a Malibu tra cui Lady Gaga
10 NOV
Barche affondate nel porto canale, ecco le immagini
10 NOV
Criticità idraulica che porta ad una soglia di attenzione elevata per queste zone con un allerta della protezione civile