In pubblicazione il 17 GIU 2015

2015: arriverà il temuto "jump" nel global warming?

Il trend termico simile ad una scala verso…. l'inferno


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Secondo la NASA il pentamestre gennaio-maggio 2015 è stato il più caldo di sempre (fig.1) . E questo potrebbe fare sì che alla fine del 2015 la temperatura media globale del pianeta salga un altro gradino irreversibile. In effetti, osservando la fig.2, si può arguire che la temperatura del pianeta negli ultimi 100 anni rassomiglia ad una scala ovvero non è cresciuta in maniera graduale ma per "gradini" e , nel 2015, vista la prospettiva via via più credibile di un "El Niño very strong", potrebbe esservi un altro "jump" di circa 0.1 °C ( è molto se si considera che in 150 anni la temperatura del pianeta è cresciuta in media di 0.7 °C ).

Un jump già accreditato in parte dal record del pentamestre.

Al temuto jump del 2105, oltre al Niño, contribuirà però senz'altro il tasso di riscaldamento della regione artica che è più elevato le resto del pianeta e per di più in costante accelerazione.


Più del 90% del riscaldamento globale va negli oceani tanto che il riscaldamento degli decani fino a 2000 metri di profondità ha subito un'accelerazione in  questo secolo, secondo la  NOAA (fig.3)

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
14 DIC
I modelli continuano a mettere ma poi a togliere la neve in pianura
13 DIC
Ultime novità dai modelli. Prevista neve su Emilia Romagna, Veneto e Lombardia
13 DIC
Aria fredda sul centro nord in contrasto con quella umida in arrivo con le perturbazioni Atlantiche
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè