In pubblicazione il 30 AGO 2018

Clima: le temperature globali sono in avaria

Situazione molto preoccupante, la Terra ha la febbre. Un breve video della NASA ci mostra cosa è cambiato dal 1880 a oggi

 

 

Un video della NASA mette in risalto quanto sono cambiate le temperature dal 1880 al 2017. Le immagini esprimono con cerchi che sfumano dal blu al rosso le anomalie, ovvero il discostamento dalle medie di riferimento.

Naturalmente il dischetto blu indica un’anomalia negativa di -2°C, quello azzurro di -1°C, bianco in linea, arancio con anomalie positive di 1°C e rosso di 2°C ed oltre.

Scorrendo negli anni vediamo come gli effetti del riscaldamento, Stato per Stato, si tingono sempre più di una tonalità rossa.

Un incremento termico che con il passare degli anni è in costante crescita, ma se nei primi tempi di analisi i dischetti blu e rossi tendono in qualche modo ad equilibrarsi, negli anni 2000 questo equilibrio pare del tutto inesistente e le anomalie positive divengono davvero rilevanti.


Gli aumenti più cospicui li notiamo in aree notoriamente continentali, quindi lontane dall’effetto mitigatore dei mari e oceani, tra cui Russi, Mongolia, Emirati Arabi, Bahrain, Bielorussia, Kazakhstan, Korea, Kuwait, Marocco e Qatar.

Naturalmente un aumento più contenuto, ma sempre presente, lo troviamo in quelle aree ove il mare apporta i suoi effetti di addolcimento del clima.

Diverse tesi sostengono ancora che il global warming non esiste, bè … lascio a voi eventuali conclusioni dopo avervi portato dati tangibili.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

16 LUG
Fino a domenica avremo caldo nella norma con possibili temporali, poi di nuovo anticiclone subtropicale
16 LUG
parziale peggioramento del tempo al Nord nella giornata di giovedì, con nuvole e improvvisi temporali su molte regioni
16 LUG
Più intensa e più lunga di quanto avevamo previsto una settimana fa
16 LUG
Passata la perturbazione, l’Italia rimane esposta a correnti settentrionale che mantengono contenute le temperature
16 LUG
Lungo gli oltre 7000 chilometri delle nostre coste le caratteristiche climatiche fondamentali possono variare anche di molto
15 LUG
I primati mondiali di uno dei fenomeni atmosferici più imprevedibili e distruttivi
15 LUG
Emeregnza incendi in Sardegna, impegnate tantissime squadre