In pubblicazione il 16 AGO 2015

El Niño 2015: vicino ormai al record storico

Sempre più probabile che l'evento del 2105 sia il più forte da quando esistono misure di temperatura degli oceani


Fonte Immagine: NOAA

 

El Niño di quest'anno è pronto a entrare nel Guiness dei primati con impatti potenzialmente significativi  in tutto il pianeta soprattutto nel prossimo quest'inverno.

"Noi prevediamo che questo El Niño potrebbe essere tra il più forte da quando vi è documentazione storica risalente al 1950,"  ha detto Mike Halpert, il vice direttore del Climate Prediction Center, della NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration).

Circa gli impatti sul clima, alcuni sono più che graditi, altri no. Ad esempio la California, dopo 4 anni con una siccità la più grave e memoria d'uomo, l'arrivo delle piogge portate da El Niño è un evento da ultima spiaggia. Per il nord-ovest delle coste americane del Pacifico, anche afflitte dalla siccità, El Niño di solito significa clima ancora più secco, aggravando così la situazione.

El Niño è un fenomeno climatico ciclico che ha le sue radici nel Pacifico tropicale che tendono  accumulo acque più calde del normale nelle parti centrale e orientale del bacino. Negli ultimi mesi, quelle acque sono state costantemente in surriscaldamento. Nel mese di luglio, le temperature in una regione chiave - l'area Niño 3.4 - erano più di 2°C (fig.1)  sopra la media, evento al momento pone il Niño 2105 al secondo posto dopo  El Niño del 1997-1998 (fig.2)

È possibile che questo El Niño, che nell'Ultimo aggiornamento è stato chiamato "significativo e in rafforzamento", potrebbe raggiungere più 2°C sopra la norma in questa regione dell'oceano, "un valore che abbiamo registrato solo tre volte negli ultimi 65 anni," ha detto Halpert. Tale soglia è stata raggiunta durante l'evento del 1997-1998, così come quelli dal 1982-1983 e 1972-1973.

Ma El Niño non è solo circa un oceano con la febbre. Ciò che più conta per la maggior parte delle persone sono gli impatti sul tempo che quelle acque più calde possono scatenare tutto il mondo. Il trasferimento anomalo di acqua calda da ovest a est nel Pacifico tropicale provoca anomalie nella circolazione dell'atmosfera sovrastante, con impatti sul clima dell'intero pianeta (fig.3- anomalie climatiche attese per l'autunno 2015 e l'inverno 2015-2016.


video http://www.climatecentral.org/news/why-do-we-care-so-much-about-el-nino-17806

 

 

 

 



Fonte Articolo: Jennifer Freeman NOAA

ULTIMI ARTICOLI

17 GEN
Diverse saccature fredde raggiungeranno il Mediterraneo. Ci aspetta un periodo molto dinamico
16 GEN
Correnti Atlantiche tornano progressivamente a fluire sul Mediterraneo
17 GEN
Continua un'estate molto rovente in Australia
15 GEN
Forte scossa di terremoto avvertita dalla popolazione. Gente in strada su tutta la costa Romagnola