In pubblicazione il 1 SET 2015

Ferie in settembre? Perché no!

Il mese è ormai una gradevole appendice dell'estate


Fonte Immagine: Shirley su Pixabay

 

Settembre,dal punto di vista meteorologico, dovrebbe segnare la fine della calda stagione estiva e l’inizio del  brumoso e fresco autunno. In realtà su quasi tutta l’Italia il mese manifesta un clima di sapore estivo, senza però gli eccessi di calura e di afa tipici dei mesi di luglio-agosto. Questa caratteristica si è addirittura accentuata negli ultimi 10-15 anni, come evidenziato dal fatto che, rispetto al trentennio 1950-1980, la temperatura del mese è aumentata di 1-1.5° quasi ovunque ed in special modo  sul Nord Italia e sulle regioni del basso Tirreno. Insomma Settembre rassomiglia più ad un’appendice "morbida" dell’estate che all’anticamera dell’inverno. Viene in tal modo confermata la comune sensazione che le stagioni intermedie abbiano ormai perso le loro connotazioni caratteristiche.

Questo gradito prolungamento dell’estate si manifesta con maggiore intensità e durata sulle regioni meridionali, sulle Isole e sulle regioni del medio Tirreno, aree ove di solito in settembre appunto non piove più di 3-4 giorni e le temperature massime diurne sfiorano ancora i 30°, mentre le minime notturne non scendono mai sotto 15°. Ma anche sul Nord Italia, il clima si mantiene quasi estivo, anche se  quest'anno la prima settimana sarà piuttosto temporalesca.

Queste notizie risulteranno senz’altro gradite alla ormai folta  schiera di coloro che fissano le proprie ferie proprio in settembre. Per questo abbiamo ritenuto utile integrare le informazioni climatologiche con qualche indicazione sugli effetti positivi o negativi che l’area turistica prescelta potrebbe avere sul vostro stato di salute.

Ma dove andare? In pianura le temperature massime, almeno nella prima  quindicina, sono ancora intorno a 26-28° C e quindi se temete il caldo anche leggero non resta che la montagna. Ma, per non cadere dalla padella nella brace, è bene scegliere quote inferiori a 1500 metri perché, oltre, inizia a far freddo anche di giorno. Infatti a 1800-2000 metri la temperatura massima non supera i 10 gradi mentre la minima notturna scende fino a 4-6 gradi. Sulle Alpi è da evitare comunque l'ultima decade del mese perché‚ le perturbazioni atlantiche iniziano a portare venti freddi. Anche le colline consentono di sfuggire all’afa della pianura. Infatti la temperatura decresce con la quota di circa mezzo  grado ogni 100 metri e pertanto a quote intorno 600-800 metri fa più fresco, di 3-4 gradi, rispetto all'adiacente pianura. Ma per chi ama il tepore dell'acqua marina, il mare di settembre non ha nulla da invidiare a quello di luglio-agosto. Infatti il mare ha la proprietà di trattenere a lungo il calore immagazzinato nell'estate cosicché la temperatura delle acque superficiali rimane elevata su tutti i mari della penisola: 21 gradi il Ligure,22 l'alto Tirreno e l'alto-medio Adriatico, 23 il medio Tirreno e il basso Adriatico, 24 il basso Tirreno e lo Jonio.

 

Qualche notizia climatica più dettagliata

 

Alpi fino alla quota di 1000m ca.

Clima secco, fresco, moderatamente ventilato, ricco di ultravioletti (UV) e di verde, povero di impurità atmosferiche. Temperatura max al di sopra di 18-20°, minima notturna  superiore a 7-8°. Suggerite per elioterapia, per anziani, bambini, cardiopatici, sofferenti di anemie,osteoporosi,depressione  e insonnia. Sconsigliato per asmatici.

 

Grandi laghi alpini

Clima temperato,lievemente umido, brezze leggere e costanti, povero di impurità atmosferiche, di Iodio e di UV, molto sedativo. Temperatura max intorno 22-24°, min 12-14°, modesta escursione termica tra giorno  e notte. Suggeriti per qualunque patologia, specie per quelle cardiovascolari, respiratorie e reumatiche e per i sofferenti di depressione e astenia.

 

Appennini fino a quote di 1000m ca.

Clima moderatamente fresco, abbastanza secco, moderatamente ventilato, ricco di UV e di verde,  povero di impurità atmosferiche, sedativo. Max superiore a 20° , anche al Nord, min superiori a 10°. Consigliato per cardiopatici, anziani, bambini, depressi, ansiosi, reumatici, sofferenti di anemia e osteoporosi.

2.

Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Flessione termica attesa nella giornata di lunedì
20 SET
Temperature anomale continuano ad interessare la Penisola, ma da lunedì cambierà tutto
19 SET
Nella nuova settimana si volterà pagina, la lunga fase settembrina verrà archiviata
19 SET
Vortice mediterraneo porterà intense precipitazioni
Pressione all quota media di 5500m domneivca 23
18 SET
Un ultimo fine settimana con temperature fino a 30 gradi
20 SET
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
18 SET
Un nuovo studio raddoppia le morti provocate dallo smog