In pubblicazione il 1 LUG 2016

Giugno 2016: poco estivo

Un sintetico bilancio sul mese appena passato


Fonte Immagine: Francesco Gennari

 

Giugno, dal punto di vista meteo-climatico , è il primo mese dell'estate.

Ma quest'anno il mese è stato poco estivo perché ha spesso piovuto e le temperature sono state  al di sotto della media almeno fino a  tutta la seconda  decade del mese.

Quale sono state le cause di tali anomalie del mese?

La risposta è nelle fig.1 la quel  mostra le anomalie di pressione al livello del mare nel mese in questione. Il percorso prevalente delle perturbazioni atlantiche è evidenziato  dal calo di pressione lasciato dietro di sé dal passaggio dei cicloni atlantici (colore celeste): vi è stato un via vai di perturbazioni per tutto il mese dal medio Atlantico verso i Balcani e da qui verso l'Italia. Tale  traiettoria è stata condizionata da una parte un'alta pressione sulla Scandinavia che ha costretto le perturbazioni a muoversi alle medie latitudini e, dall'latra, da una insistente area di alta pressione che come un muro " anticiclone di blocco), ha impedito alle perturbazioni di muoversi  liberamente verso est, soffermandosi più a lungo sull'Italia.

Ecco allora le ovvie conseguenza di tale anomala circolazione sul clima medio osservato in giugno sull'Italia:

Temperatura (seconda mappa)


Le temperature sono state ovunque nella norma o al di sotto della norma. Fino al 20 giugno erano decisamente al di sotto della media, ma poi temperature al di sopra della media nell'ultima decade del mese hanno un po' riequilibrato il campo termico;

Piogge (terza mappa)

Le piogge, stante l'arrivo di numerose perturbazioni, sono state ovviamente al di sopra della media su tutto il Centronord, con massimi accumuli in Emilia e, soprattutto, nelle Lombardia centro-orientale ove sono stati raggiunti locali valori anche di 400 mm (8 volte la media climatica del mese!).

Qualche considerazione finale:

Per alcuni l'esatte 2016 sarebbe stata caldissima e da record. Ebbene costoro hanno già perso la scommessa ( oltre che… la faccia!), perché siccome giugno ha fatto…cilecca, è improbabile che luglio e agosto siano così roventi da fare comunque risultare da record la media termica del trimestre estivo



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
14 DIC
I modelli continuano a mettere ma poi a togliere la neve in pianura
13 DIC
Ultime novità dai modelli. Prevista neve su Emilia Romagna, Veneto e Lombardia
13 DIC
Aria fredda sul centro nord in contrasto con quella umida in arrivo con le perturbazioni Atlantiche
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè