In pubblicazione il 28 OTT 2015

Golfo Persico: temperature fino 76 gradi entro il 2100

Un nuovo studio afferma che, entro la fine di questo secolo, alcune città del Golfo Persico saranno inabitabile dagli esseri umani, a causa di ondate di caldo con temperature fino a 76 gradi


Fonte Immagine: wattsupwiththat.com

 

Ecco l'abstract dello studio pubblicato su http://www.nature.com/nclimate/journal/vaop/ncurrent/full/nclimate2833.html

La temperatura nel  futuro in Asia sud-occidentale dovrebbe superare una soglia non più adatta per gli insediamenti umani Un corpo umano può essere in grado di adattarsi a condizioni estreme di temperatura di attraverso la sudorazione. Ma il raffreddamento del corpo attraverso l'evaporazione del sudore dipende anche dal'umidità dell'ambiente espressa tramite la "temperatura percepita". La  soglia di 35 gradi definisce un limite di sopravvivenza per un essere umano in buona salute in condizioni esterne ben ventilate ed è inferiore per la maggior parte delle persone. Ebbene i modelli di simulazione del clima prevedono che  estremi di temperatura nella regione attorno al Golfo Persico potrebbero avvicinarsi e superare tale soglia critica nello scenario business-as-usual delle future concentrazioni di gas a effetto serra.  Un certo numero di città nella regione del Golfo Persico potrebbe essere invivibile la fine del secolo a causa del riscaldamento globale.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Climate Change, prevede che entro la fine  del secolo ondate  di calore secolo a Doha, Abu Dhabi e Bandar Abbas  durante le quali  si potrebbero  raggiungere temperature a cui gli esseri umani fisicamente non possono  sopravvivere per un periodo prolungato di tempo. la  soglia che potrebbe essere raggiunta , stimata intorno a 76 gradi, tiene conto del  calore e dell l'umidità che impediscono le  funzioni naturali che permettono al corpo di raffreddarsi.


"Tali gravi ondate di caldo si dovrebbero verificare soltanto una volta ogni dieci anni ", ha detto l'autore dello studio Elfatih AB Eltahir, professore al Massachusetts Institute of Technology. "Ma quando capiterà,   sarà molto letale."

 



Fonte Articolo: Eric Worrall su http://wattsupwiththat.com

ULTIMI ARTICOLI

23 OTT
Un cambio di rotta sul continente che tutti aspettavamo con tanta ansia. Massime a singola cifra
23 OTT
Venti di favonio ed un contesto già mite potrebbero costituire un mix esplosivo per il Nord Italia
Mercoledì 24: forti correnti settentrionali in quota sul versante Nord alpino; alta pressione sopravvento e bassa sottovento alle Alpi; forti venti da Nord ovest al suolo
23 OTT
Un effetto dell’arrivo di un nuovo nucleo freddo a ridosso delle Alpi
23 OTT
Ancora elevata criticità sui versanti settentrionali della #Calabria Ionica e della #Sicilia tirrenica
22 OTT
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica