In pubblicazione il 22 AGO 2015

Grave siccità estiva in Europa

La più intensa dopo quella storica del 2003


Fonte Immagine: Gellinger

 

Secondo l' EUROPEAN COMMISSION JOINT RESEARCH CENTRE  gran parte dell'Europa  è stata colpito da una grave siccità nei mesi di giugno e luglio 2015, uno dei peggiori  episodi  dopo quello dell'estate 2003. Le aree più colpite sono state lFrancia, Benelux, Germania, Ungheria, Repubblica Ceca, Italia settentrionale e nord della Spagna. La siccità è stato l'effetto congiunto di scarsa piovosità ma anche di forte evapotraspirazione del suolo a seguito delle temperature eccezionalmente alte. Al riguardo in un recente articolo ad hoc avevamo  qui mostrato che per l'Italia l'ondata caldo di luglio era stata di intensità record, addirittura superiore a quella del 2003.

Figura : aree con il più basso tasso di umidità del suolo a partire dal 1990 nel mese di luglio 2015 (in rosso) e nel mese di luglio 2003 (in blu). Fonte: Banca dati JRC-EDEA (EDO).

 

Notevole  nel periodo giugno-luglio 2015 anche la persistenza delle anomalie termiche:


 in tutti i paesi del Mediterraneo, e in soprattutto in Spagna, l'ondata di caldo ha durato più a lungo dell'ondata di caldo del 2003, con temperature massime giornaliere costantemente al di sopra di 30 ° C per durate di 30 a 35 giorni (anche più di 40 giorni in Spagna).

Il turismo, la viticoltura e l'energia solare hanno tratto benefici delle condizioni di siccità estrema.

 Ma molti altri settori  hanno subito danni a causa delle restrizioni idriche. In particolare vi sono state  perdite  nelle produzioni agricole, interruzioni alla navigazione interna per la scarsa portata dei fiumi, aumento degli  incendi, interruzioni nella l produzione di energia (per il surplus di consumo per la refrigerazione degli ambienti) e anche maggiori danni alla salute (colpi di calore, collassi).

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

17 GEN
Diverse saccature fredde raggiungeranno il Mediterraneo. Ci aspetta un periodo molto dinamico
16 GEN
Correnti Atlantiche tornano progressivamente a fluire sul Mediterraneo
17 GEN
Continua un'estate molto rovente in Australia
15 GEN
Forte scossa di terremoto avvertita dalla popolazione. Gente in strada su tutta la costa Romagnola