In pubblicazione il 20 LUG 2015

I cieli fuligginosi responsabili del 25-50% del Global Warming. Ma…

Vi è una soluzione per abbattere in tempi breve la febbre del pianeta?


Fonte Immagine: NASA

Lo scienziato Ing. Mark Jacobson  della Stanford University ha la risposta: sbarazzarsi della fuliggine nera. Le nere particelle di carbonio dense sono il risultato di una combustione incompleta di idrocarburi nei motori, negli incendi, e nelle centrali termoelettriche. 


Figura: Il Ghiaccio polare riflette la luce del sole. Poiché questo ghiaccio comincia a sciogliersi, meno luce solare viene riflessa nello spazio. E 'invece assorbita negli oceani e la terra, alzando così la temperatura globale, e alimentando ulteriormente, in un processo  a cascata, ulteriore fusione  dei ghiacci polari. Il ghiaccio sporcato dalla fuliggine diviene più scuro e quindi  riflette meno luce solare e quindi aumenta il  riscaldamento globale. Credit: NASA -


La fuliggine nera  è responsabile tra il 25 per cento e il 50 per cento del riscaldamento globale osservato, come studi recenti hanno dimostrato. Questo perché essendo scuro assorbe molta luce solare e la converte in radiazione a  raggi infrarossi (calore) , che poi a va  a riscaldare l'aria circostante. Quando la fuliggine si deposita sulla neve o ghiaccio,  essa riscalda più efficacemente tali superfici , favorendone lo scioglimento. Per fare un confronto, nero fuliggine riscalda l'aria fino a 2 milioni di volte di più rispetto alla stessa quantità di CO2.

Jacobson ha confrontato gli effetti di contenimento indietro fuliggine a riduzioni di CO 2 , il metano, e diverse decine di altre molecole. Utilizzando simulazioni al computer, ha scoperto che il controllo fuliggine dovrebbe ridurre le temperature più velocemente fino al 23% rispetto alla riduzione  di CO 2 nel corso dei prossimi 25 anni

Anche se le emissioni di CO 2 delle emissioni sono la causa primaria del riscaldamento climatico nel corso dell'ultimo secolo, e quindi hanno bisogno di essere ridotte, comunque la rimozione della fuliggine nera fornisce un immediato sollievo. Questo perché le molecole di carbonio-pesante depositano fuori dall'atmosfera più rapidamente - in poche settimane - così fermare la loro produzione ora significa tangibile, inversione immediata del riscaldamento.

Per rimuovere dall'atmosfera invece la CO2 prodotta oggi occorrono almeno 50 anni! (n.d.r.)

La buona notizia è che abbiamo la tecnologia per porre freno alla fuliggine nei forni delle centrali termoelettrica

 

 

 



Fonte Articolo: Alison Hawkes su http://www.astrobio.net della NASA

ULTIMI ARTICOLI

12 APR
Una nuova perturbazione sta attraversando l'Italia e porterà sul nostro Paese diffuso maltempo e generale calo delle temperature
10 APR
La perturbazione che ha investito l’Italia porterà piogge diffuse, in alcune regioni anche piuttosto insistenti e abbondanti
10 APR
Forte maltempo da stasera a martedì, NON CI SONO PIU DUBBI
8 APR
Catastrofiche gelate che hanno decimato i raccolti. Avevamo già messo in conto una situazione potenzialmente pericolosa.
8 APR
I bruschi cambiamenti del clima previsti per i prossimi decenni potrebbero rendere particolarmente incerto e instabile il panorama economico globale
7 APR
Impressionante colonna di fumo, visibile da decine e decine di km.