In pubblicazione il 5 GIU 2015

Il Niño e le sue negative ripercussioni sulla produzione agricola in Asia e Africa

Gli agricoltori in Africa e in Asia orientale temono perdite di raccolto a seguito degli eventi meteorologici estremi legati al fenomeno di El Nino, secondo una conferenza sui cambiamenti climatici tenutasi a Bonn ieri, mercoledì.


Fonte Immagine:

 

Gli agricoltori in Africa e in Asia orientale temono perdite di raccolto a seguito degli eventi meteorologici estremi legati al fenomeno di El Nino, secondo una conferenza sui cambiamenti climatici tenutasi a Bonn ieri, mercoledì.

Una delle caratteristiche note del Niño è  infatti quello di apportare siccità o comunque  piogge di gran lunga al di sotto della media là ove in questo periodo dovrebbe iniziare la stagione delle piogge, come l'India, L'Indonesia e Paesi della costa orientale dell'Africa.

In effetti le ultime osservazioni meteo indicano la stagione delle piogge  in ritardo in diverse nazioni africane, ed è difficile prevedere esattamente quanto grandi staranno le perdite di raccolto.

Già vi sono stati danni alle colture di arachidi in Gambia e sono previste seri problemi per i raccolti di legumi, patate e mais nel Kenya.


El Nino determina anche le "condizioni ideali" ambientali per focolai di ruggine o di altre malattie delle piante in alcune zone di coltivazione di grano nell'Africa orientale.

Vi saranno inoltre problemi di siccità grave in Cina, Indonesia e India .

Per di più, a seguito del Global Warming, si ritiene che gli eventi di El Nino possano divenire più frequenti.

Inoltre  si pensa che l'aumento delle temperature da global warming  possa ridurre  i raccolti di  mais e fagioli in Africa fino al 40 per cento entro il 2050, secondo gli scienziati del  CCAFS (Climate Chance, Agricolture and Ford Security



Fonte Articolo: Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Temperature a 1500m alle ore 13.00 del 23 febbraio
21 FEB
Fugace ritorno dell’inverno al Centrosud, 
21 FEB
La giornata di venerdì si mostrerà assolutamente primaverile con picchi fino a 20 gradi. Più freddo ovunque nel fine settimana
20 FEB
Ancora molti giorni in ostaggio di un possente dell’anticiclone
20 FEB
L'aeroporto era già stato chiuso in parte questa mattina
19 FEB
La situazione peggiorerà nei prosismi 2 giorni
17 FEB
Diverse le alluvioni lampo negli ultimi mesi nel Paese