In pubblicazione il 15 SET 2015

Il Polo Nord si scioglie e anche quest’anno si apre il Passaggio a Nordovest

A causa dello scioglimento dei ghiacci polari come sempre più spesso accade anche quest’anno si è aperto Il leggendario Passaggio a Nordovest, rotta che collega l’Atlantico al Pacifico attraverso l’Oceano Artico


Fonte Immagine: NASA

Come ogni anno alla fine dell’estate la Calotta Polare Artica raggiunge la sua minima estensione e, a causa del Global Warming, sempre più spesso capita che si apra il leggendario Passaggio a Nordovest, ovvero una rotta marittima che collega l’Atlantico al Pacifico passando per l’Oceano Artico, ovvero per una regione che normalmente dovrebbe essere impraticabile perché occupata dalla banchisa.


In particolare anche quest’anno, come confermato dalle immagini raccolte dai satelliti della NASA, lo scorso 31 agosto la ritirata dei ghiacci artici ha lasciato libero uno stretto corridoio di mare navigabile, aprendo così la strada al passaggio (per quanto difficoltoso) delle navi da un oceano all’altro.


I marinai in realtà indicano con il termine di Passaggio a Nordovest due differenti rotte che consentono il trasferimento dall’Atlantico al Pacifico, una più settentrionale e una più meridionale: nelle scorse settimane la via più meridionale si è liberata in maniera importante ed evidente dall’ingombro del ghiaccio, mentre quella settentrionale (come si nota anche dalle immagini raccolte dai satelliti) si è liberata solo parzialmente rimanendo in realtà assai difficile da attraversare.   



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

4 MAR
L'alta pressione proteggerà il Nord Italia mentre lascerà il resto del Paese esposto agli effetti di una circolazione depressionaria
4 MAR
Grandi nevicate non meno note colpirono la nostra regione alle porte della primavera. Una di queste va ricordata nel periodo dal'1 al 4 marzo 2011
3 MAR
Dopo una fase di alta pressione, riecco la pioggia.
3 MAR
Dopo una lunga fase di tempo stabile e asciutto e atteso l'arrivo di una perturbazione che porterà maltempo su molte regioni
3 MAR
Nuovi dati mostrano, su scala planetaria, un innalzamento del livello dei mari pari a quello descritto dagli scenari peggiori
2 MAR
Evacuazioni da parte delle autorità locali
1 MAR
Vapore acqueo, ossigeno e quindi la vita, impossibili senza l'aiuto dei vulcani
27 FEB
Recenti ricerche confermano che il cambiamento climatico potrebbe avere un notevole impatto negativo sui raccolti del futuro