In pubblicazione il 15 LUG 2015

Il riscaldamento globale aumenta la durata e l'inquinamento dei voli aerei

Il cambiamento climatico sta modificando l'intensità dei venti sugli Oceani costringendo gli aerei a bruciare più carburante e ad emettere più gas serra..


Fonte Immagine: : Kamenetskiy Konstantin

 

l cambiamento climatici stanno modificando l'intensità del vento  sopra l'Oceano Pacifico.  In particolare si è intensificata la corrente a getto subtropicale - un vasto fiume d'aria largo 200-300 km, che scorre in direzione da ovest verso est  tra 7 e 12 km, tra 25 e 35 gradi di latitudine.  Le correnti getto (quella "subtropicale"  e l'altra "polare"  intorno 60 gradi di latitudine) nascono là dove vi sono forte differenze termiche in senso meridiano. Un primo forte "salto termico" Sud-Nord  si osserva appunto intorno  30 gradi di latitudine  perché qui  vengono  a contatto, ad opera della cella di Hadely,   correnti di aria calda subtropicale  e correnti di aria più mite delle latitudini temperate.

Ebbene,  negli ultimi decenni tale salto termico tra basse e  medie latitudini è aumento o perché sono diventato  più caldo  il Pacifico tropicale a seguito di più frequenti eventi di Niño o perché sono diventate in inverno più fredde le medie latitudini a seguito di più frequenti condizioni  di AO (Artic Oscillation)  in fase negativa (alta pressione sul circolo  polare e bassa pressione alle medie latitudini ), con conseguenti più frequenti  irruzioni di aria polare verso più basse latitudini, tali da aumentare il contrasto termico  con l'aria subtropicale (N.b.: questa parte in corsivo è  a cura di questa redaziune).

Lo studio pubblicato Lunedi 12 sulla rivista Nature Climate Change, mostra in particolare che sopra l'Oceano Pacifico  l'aumento di velocità della corrente a getto subtropicale  sta aumentando gli orari dei voli tra le Hawaii e la terraferma degli Stati Uniti, provocando  in tal modo  maggiore inquinamento atmosferico.


"Quello che abbiamo trovato era che le variazioni del vento a livello di volo erano tali che i voli diretti a ovest dovrebbero richiedere più tempo in futuro mentre i voli in direzione est saranno più brevi,"  ha detto l'autore principale dello studio  Kristopher Karnauskas .

Pur essendo vero che i voli più brevi che vanno in direzione est bruciano meno carburante perché  aiutati dalla corrente  a getto diretta nella medesima direzione, ,è stato scoperto però che il risparmio di carburante in direzione est non cancella il combustibile aggiuntivo bruciato su voli diretti a ovest, verso le Hawaii.

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
19 AGO
Clamoroso  insuccesso dei Climatologi
Science
19 AGO
Clamoroso  insuccesso del Climatologi
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola