In pubblicazione il 14 LUG 2016

Il riscaldamento globale "cambia" le nubi

Negli ultimi 25 anni le nubi hanno cambiato forma e posizione


Fonte Immagine: Nubi

 


Tropici verso i poli, uragani sempre più vicini ad essi. Una ricerca pubblicata su Nature conferma il riscaldamento globale ed il cambiamento delle dinaniche delle nubi. Londra come Roma in futuro? Secondo questa ricerca non sarebbe da escludere! Secondo lo studio coordinato dall'Università della California a San Diego lo spessore delle nuvole è aumentato un po' ovunque. Quando la sommità delle nubi è molto alta, le precipitazioni potrebbero essere mediamente più intense. Nella fascia tropicale allargata, invece, la copertura nuvolosa si sarebbe ridotta in superficie del 13% negli ultimi 25 anni. I cambiamenti nelle nuvole descritti dai modelli diversi anni fa stanno effettivamente accadendo nella realtà quindi. L'ipotesi di un allargamento dei tropici era stata suggerita per la prima volta nel 2004. Oggi viene confermato che dai 23 gradi di latitudine dei due Tropici tradizionali, Cancro e Capricorno, si sarebbe arrivati attorno ai 40 (Roma si trova a 42). A questo fenomeno potrebbero essere imputate le ondate di siccità in California, Australia e in parte anche in Italia, oltre alla presenza di uragani a latitudini inusuali per il passato. Forse anche la stessa Sandy a New York nel 2012 potrebbe essere figlia del cambiamento climatico. A contribuire al riscaldamento del pianeta, aggiungono i ricercatori americani, ci sarebbe anche l'esaurimento dell'effetto delle due ultime grandi eruzioni della Terra. Il volcano messicano El Chichón nel 1982 e quello filippino Pinatubo nel 1991 avrebbero rinfrescato l'atmosfera ricoprendola di un velo di polveri che riflettevano il calore del Sole. "Ci aspettiamo - scrivono i ricercatori in conclusione del loro lavoro - che la crescita dei gas serra faccia proseguire anche in futuro queste trasformazioni delle nuvole. A meno che non arrivi un'altra grande eruzione imprevista". La Repubblica


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

26 MAG
Ancora una fase molto instabile con piogge e temporali. Possibile cambi di registro nei primi giorni di giugno
26 MAG
Allerta gialla in 13 regioni: come previsto è arrivata una circolazione depressionaria ora posizionata tra Sicilia e Sardegna
26 MAG
Ma Monsoni in ritardo per un'anomalia presente in maggio nelle acque del Golfo di Guinea 
23 MAG
Ancora molti temporali, anche di forte intensità
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni