In pubblicazione il 10 AGO 2018

Incendi boschivi in aumento. Perchè

L'Italia tra i paesi europei più a rischio


Fonte Immagine: EFFIS - ECMWF Copernicus

 

Gli incendi in questo periodo sono all'ordine del giorno là ove sono in atto intense ondate di caldo e dell’eccezionale siccità in atto da qualche mese, come sull’Europa centro-occidentale ove da luglio staziona quasi in permanenza un’alta pressione. Ma anche Italia, Grecia e soprattutto Spagna e Portogallo, per presenza dell'anticiclone Nord africano.

Immagine copertina: superfici boschive bruciate dagli incendi nei paesi europei nel periodo 2008-2017 (ECMWF-Copernicus)

Immagine: alta pressione in luglio 2018 sull'Europa in colore marrone (fonte wetteronline)

Clipboard0000(1).jpg

L'incendio è una reazione ossidativa (o combustione) non controllata che si sviluppa senza limitazioni nello spazio e nel tempo dando luogo, dove si estende, a calore, fumo, gas e luce.

Gli incendi rappresentano e hanno rappresentato da sempre il fattore di maggior rischio per le attività umane   e per la difesa dell'ambiente naturale (i boschi)e pertanto sono state create metodologie per prevenirli e strumenti per combatterli.

In particolare  nel corso degli ultimi 20 anni  il rischio incendi boschivi in estate  Italia è aumentato  perché sono aumentati sia le temperature estive sia  i casi di prolungata siccità. Entrambi gli eventi  sono  collegati ad una  aumentata invadenza dell'anticiclone Nord africano.  Per quanto detto la rilevazione degli incendi è divenuta una necessità primaria per evitare danni all'ambiente e anche alle persino, quando l'incendio boschivo si spinge fino agli insediamenti umani

Cause

Un incendio boschivo può essere provocato da diverse cause sia naturali

  • Gas derivante da decomposizione di materia organica, come il fogliame del sottobosco sottoposto ad alte temperature,  specie se il sottobosco è secco a seguito di una prolungata siccità;
  • Fulmini;
  • Sia per mano dell'uomo per motivi casuali), leciti o illeciti, fortuiti (mozziconi di  sigarette), provocati (brace lasciata accesa) o dolosi (piromani).

Il triangolo del fuoco

Per far sì che avvenga un incendio boschivo è necessario che siano presenti tre elementi fondamentali (le "tre C" o triangolo del fuoco):

  • Il combustibile: i materiali infiammabili. Nel caso dei boschi il fogliame secco del sottobosco
  • Il comburente: ruolo svolto dall'ossigeno dell'aria
  • Il calore: è necessaria la presenza di una elevata temperatura - come durante la fase di ondate di caldo estivo - affinché avvenga l'innesco

Se non sono presenti uno o più dei tre elementi della combustione, questa non può avvenire e – se l'incendio è già in atto – si determina l'estinzione del fuoco.

Immagine di copertina: Il triangolo del fuoco.

Schermata%202018-08-09%20alle%2018_18_58(1).png

Temperature elevate possono causare fenomeni di ustione o carbonizzazione oppure seri  danni strutturali nel caso di elementi in cemento, acciaio o legno strutturale.

Molti altri danni sono causati dai gas nocivi. Ad esempio la formazione di CO2 satura l'ambiente impoverendo la presenza di ossigeno, con il rischio della vita per le persone eventualmente coinvolte (boschi vicini alle abitazioni o alle strade). Nel caso di combustioni non "complete" si può formare il monossido di carbonio o in altri casi è possibile la formazione di gas inquinanti NOx.

Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Dalla prossima settimana l'Europa piomba in autunno
21 SET
L’estate settembrina, l’ultima fase prima di un profondo cambiamento del tempo
Temperature a 1500m previste pe r il 25 settembre
21 SET
Arriva la prima staffilata atlantica. Poi una seconda? 
21 SET
Dall'estate... al vero autunno, in poche ore!
Venti previsti e calo termico per lunedì 24 settembre 2018
20 SET
Venti impetuosi interesseranno gran parte della Penisola. Previsti oltre 100 km/h sull'Adriatico
20 SET
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
18 SET
Un nuovo studio raddoppia le morti provocate dallo smog