In pubblicazione il 18 LUG 2016

La Calotta Artica in ritirata spinge le piogge lontano dall’Italia

Lo scioglimento dei ghiacci del Polo Nord influenzerà la Corrente a Getto e quindi il clima del nostro continente


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Il rapido rimpicciolimento della Calotta Polare Artica ci condurrà a estati che saranno più piovose nel Nord Europa e spesso siccitose invece nel Mediterraneo. Sono i risultati di uno studio condotto da ricercatori della University of Exeter, e la causa sarebbe lo slittamento della Corrente a Getto verso più basse latitudini: questo veloce fiume d’aria che scorre nell’Alta Atmosfera influenza infatti in modo decisivo la circolazione atmosferica e il percorso scelto dalle perturbazioni.

Secondo i ricercatori inglesi i risultati di questo lavoro, pubblicati anche sulla rivista scientifica Environmental Research Letters nel 2013, spiegherebbero tra l’altro la sequenza di estati eccezionalmente piovose che ha colpito l’Europa Nord-Occidentale tra il 2007 e il 2012. Insomma, secondo James Screen della University of Exeter “il rapido scioglimento della banchisa artica non solo ha evidenti conseguenze sull’ambiente e sulla fauna della regione artica, ma è anche in grado di modificare il clima di alcune delle più popolose regioni d’Europa”.


In particolare le simulazioni al computer effettuate dagli studiosi inglesi suggeriscono che lo scioglimento dei ghiacci e il conseguente spostamento della Corrente a Getto sia in grado modificare il normale tragitto delle perturbazioni tanto da rendere le estati via via più piovose in Francia e nelle Isole Britanniche, mentre il Mediterraneo, e con esso l’Italia, vedrebbero diminuire sensibilmente le piogge in arrivo durante l’estate. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

23 AGO
Inizia una lunga fase temporalesca al Centronord
21 AGO
Allerta arancione della Protezione Civile oggi e domani in Lombardia e allerta gialla su Piemonte, Toscana e Abruzzo
18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
22 AGO
Ma succede ogni anno e sembrerebbe non esserci nessun record
20 AGO
Forti raffiche di vento, operazioni difficili