In pubblicazione il 16 SET 2015

Più tornado in Inghilterra che negli USA!

Il numero di tornado che ogni anno si forma per unità di superficie risulta sorprendentemente superiore in Inghilterra, anche se la regione più “tornadica” al Mondo rimane la Tornado Alley americana


Fonte Immagine: Marko Korosec/Barcroft USA

In Inghilterra si formano più tornado che negli Stati Uniti! Non è un errore, quanto piuttosto il risultato di uno studio condotto dal Centre for Atmospheric Science dell’Università di Manchester che mostra come in Inghilterra il numero di tornado che si forma ogni anno per unità di superficie sia superiore a quello degli Stati Uniti.


In realtà il fatto non è poi così strano: la superficie degli Stati Uniti infatti è vastissima, e anche se ogni anno vi si formano mediamente fino a 1000 tornado e oltre (mediamente 1253 all’anno), la maggior parte si concentra nelle Grandi Pianure, in una regione nota come Tornado Alley, mentre in gran parte del territorio americano il fenomeno è in realtà assai raro.


In Inghilterra invece si formano mediamente poco più di 30 tornado all’anno (per la precisione 34), ma poiché la superficie di questo paese è paragonabile a quella dell’Alabama, cioè un singolo stato degli USA, il numero medio per unità di superficie risulta superiore. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

6 MAR
Un’altra perturbazione raggiungerà l’Italia e causerà un nuovo peggioramento del tempo su numerose regioni
6 MAR
La perturbazione giunta dal Nord Europa sta facendo sentire i suoi effetti su molte zone del Paese
5 MAR
Le correnti fredde che scivoleranno sulla nostra Penisola favoriranno il temporaneo ritorno a condizioni meteo più invernali
5 MAR
L'alta pressione scalzata da tre perturbazioni cederà il posto a episodi di maggiore instabilità in Emilia-Romagna, anche nella nuova settimana
3 MAR
Nuovi dati mostrano, su scala planetaria, un innalzamento del livello dei mari pari a quello descritto dagli scenari peggiori
2 MAR
Evacuazioni da parte delle autorità locali
1 MAR
Vapore acqueo, ossigeno e quindi la vita, impossibili senza l'aiuto dei vulcani