In pubblicazione il 28 NOV 2015

"Sulle tracce dei ghiacciai in Karakorum": lo stato di salute dei Ghiacciai nel mondo

Pubblichiamo il primo di tre documentari tratto da Blue Planet Heart in occasione del COP21 di Parigi


Fonte Immagine: Blue Planet Heart

 

Ecco il primo di tre documentari realizzati da YouDoc che ci mostrano lo stato dei ghiacciai in tre punti del pianeta.

“Sulle tracce dei ghiacciai” è un progetto multidisciplinare dell’Associazione no profit Macromicro, che, avvalendosi di fotografi specializzati e di un apposito Comitato Scientifico internazionale, coniuga la comparazione fotografica e la ricerca scientifica al fine di analizzare gli effetti che i cambiamenti climatici stanno avendo sui più grandi ghiacciai montani della Terra. Scopo del progetto scientifico è evidenziare, partendo dalle immagini fotografiche storiche, le trasformazioni glaciologiche e ambientali avvenute in un secolo nel sistema terrestre più delicato e significativo, quello della criosfera. Vi è, infatti, ormai pieno accordo sia a livello scientifico sia a livello divulgativo che i ghiacciai rappresentino gli indicatori più sicuri e affidabili delle variazioni climatiche e ambientali di tipo globale, che il nostro pianeta sta vivendo da poco più di un secolo.

Esse si stanno concretizzando in un vero e proprio collasso delle masse glaciali presenti sulle catene montuose di tutto il mondo con effetti che non sono ancora del tutto immaginabili. Il progetto permetterà, quindi, unendo l’aspetto storico e documentaristico con quello dei rilievi di terreno e in laboratorio, di ottenere utili e talora uniche informazioni sulla dinamica glaciale recente in alcune aree campione, come il Karakorum, il Caucaso, l’Alaska, le Ande e le Alpi; tutto ciò permetterà in sintesi di determinare il bilancio di massa e il bilancio energetico, dei vari ghiacciai, cioè il loro “stato di salute”.
Coniugando in modo originale ed innovativo ricerca scientifica e fotografia, mezzo di facile ed ampia fruibilità, il progetto intende comunicare ad un vasto pubblico valori quali:
• lo sviluppo sostenibile e la salvaguardia delle risorse naturali, in particolare dell’acqua;
• il ruolo della ricerca scientifica per lo sviluppo della conoscenza;
• il recupero e la valorizzazione di un patrimonio storico culturale come gli archivi fotografici.


Le prime tre spedizioni del progetto svoltesi, rispettivamente, nel 2009 in Karakorum, nel 2011 in Caucaso e nel 2013 in Alaska hanno visto il pieno raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati, con notevoli benefici per tutti i partecipanti e per gli sponsor, sia in termini di dati raccolti che di visibilità altamente qualificata.

Il ducumentario e più informazioni le trovate QUI su Blue Planet Heart, che ringraziamo



Fonte Articolo: Blue Planet Heart

ULTIMI ARTICOLI

20 MAR
Mite entro il weekend su quasi tutta la Penisola
19 MAR
L'alta pressione torna sulle regioni settentrionali. Siccità ancora molto elevata su Piemonte e Lombardia
18 MAR
Il tempo tornerà gradualmente stabile al Centro Nord con temperature in aumento
18 MAR
L'aria fredda e la serenità del cielo favoriranno un deciso raffreddamento notturno
20 MAR
E' oggi il giorno dell'Equinozio
18 MAR
L’evento iniziò con un aumento dell'attività stromboliana e con piccole colate laviche sul versante orientale e verso sud. Tanti i paesi che subirono danni
17 MAR
Altissimo il numero delle vittime e le devastazioni in Mozambico, Malawi e Zimbabwe
15 MAR
Il mese di marzo nel nostro Emisfero segna l'inizio della Primavera, ma in alcune zone è capace di regalare un piacevole clima estivo