In pubblicazione il 12 AGO 2015

Ancora sull'"alluvione lampo" o "Flash Flood" di questa mattina a Rossano

Le cause...


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

L'alluvione lampo che ha colpito oggi Rossano (Cosenza) è dovuto alla concomitanza di tre sfavorevoli condizioni:

1. la presenza su Meridione del Centro del Vortice di bassa pressione, colmo di aria fresca atlantica, giunto 2 giorni fa al Nord (fig.1). Il vortice dopo avere attraversato in appena 48 ore il Centronord, ha rallentato la sua corsa ed oggi era quasi immobile tra basso Tirreno e Ionio.

 

2. la presenza sui mari adiacenti la Calabria e la Puglia di acque molto più calde della media climatica (fino 30 gradi - fig.2) cosicché l'aria fresca del vortice  quasi immobile non solo ha catturato dal basso molto calore dalla calda superficie marina ma anche molto vapore, condizioni ideali per innescare intensi moti ascensionali convettivi, amplificati sull'ascendenza forzata sui rilievi calabri e  la cui rapida condensazione ha dato luogo a piogge torrenziali

 

 

__________________________________________________________________________

 

La quantità complessiva P di pioggia  raccolta in un dato punto può essere espressa dalla relazione

P (mm) = I•D

Dove


I = intensità della pioggia in mm/ora

D = durata della pioggia in ore

 

 

  • Nubifragio

I è molto grande ( ~ 40-50 mm/ora), D è molto piccolo (~ 1 ora), area interessata < 10 km2

  • Alluvione

I ha valori intermedi (~10 mm/ora), D è molto grande ( ~ 12- 36 ore), area interessata ~ 100 km2

  • Flash Floods (o alluvioni lampo)

 

I è grande (>20- 30 mm/ora) e D abbastanza grande (~ 2< D < 4 ore), area interessata ~ 10km2



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

18 MAR
Il tempo tornerà gradualmente stabile al Centro Nord con temperature in aumento
18 MAR
L'aria fredda e la serenità del cielo favoriranno un deciso raffreddamento notturno
Satellite ore 11.00 di lunedì
18 MAR
Si aggrava la siccità su Piemonte Liguria e Toscana
14 MAR
Colpo di coda invernale a partire dal 20 marzo con intrusione di aria più fredda in discesa dalla Groenlandia
18 MAR
L’evento iniziò con un aumento dell'attività stromboliana e con piccole colate laviche sul versante orientale e verso sud. Tanti i paesi che subirono danni
17 MAR
Altissimo il numero delle vittime e le devastazioni in Mozambico, Malawi e Zimbabwe
15 MAR
Il mese di marzo nel nostro Emisfero segna l'inizio della Primavera, ma in alcune zone è capace di regalare un piacevole clima estivo
15 MAR
E' caduta la metà della pioggia attesa nell'intero inverno