In pubblicazione il 9 DIC 2017

Attenzione, rischio gelicidio nelle prossime ore, fenomeno molto pericoloso. Che cos'è?

Ecco che cos'è, dove e quando è previsto


Fonte Immagine: web

 


Il peggioramento che coinvolgerà il Nord Italia nelle prossime ore porterà un fenomeno, fortunatamente non tanto frequente, molto pericoloso: il gelicidio. E' uno dei fenomeni meteorologici piu' pericolosi e subdoli, c'è ma non si vede. Stiamo parlando del gelicidio, ovvero ghiaccio. Ghiaccio si ma questa condizione è nettamente piu' pericolosa di una "normale" brinata o ghiacciata perchè non si vede. Il ghiaccio nella sua forma piu' classica, la brinata, assume un colore spesso sul bianco. Il gelicidio, invece, è trasparente, come un vetro sottile. Per questo è molto pericoloso sia per chi di mette alla guida sia per chi cammina. Tra domenica sera e lunedì mattina ci sarà questo rischio: dopo un iniziale nevicata, sulle aree pianeggianti (e qualche vallata interna) di Emilia occidentale, bassa Lombardia e sud est Piemonte, ci sarà la possibilità di gelicidio. Le condizioni meteorologiche che portano alla formazione del gelicidio o pioggia che gela al suolo sono: - scorrimento di aria più calda in quota, legata a correnti umide e miti occidentali, che accompagnano una perturbazione atlantica; - presenza di un cuscinetto di aria fredda al suolo formatosi in seguito a precedenti irruzioni di aria fredda in pianura Padana. Sono le zone del piacentino, parmense, pavese e cremonese sono le zone solitamente più soggette al fenomeno del Gelicidio perchè risentono del maggiore ristagno di aria fredda che si accumula nella parte occidentale della Valpadana. La catena alpina e l´Appennino settentrionale chiudono, infatti, su tre lati quella parte del territorio, impedendo il rimescolamento dell´aria calda, meno densa, con il sottostrante strato di aria fredda, più densa e quindi più pesante. Il fenomeno rappresenta un serio pericolo, fate molta attenzione!


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

23 LUG
Caldo eccezionale in Francia, per la seconda volta in un mese
23 LUG
Alta pressione protagonista fino a venerdì
Fascia senza nubi degli anticicloni subtropicali il 22 luglio 2019
23 LUG
Colpa delle più frequenti incursioni dell’Anticiclone africano. Perché
23 LUG
Correnti più fresche di origine atlantica favoriranno la formazione di numerosi temporali e un sensibile calo delle temperature
23 LUG
Se volete rinfrescarvi, questo è l'articolo giusto
20 LUG
Temperature particolarmente alte ed elevati tassi di umidità hanno spinto le autorità cittadine ad annullare alcuni importanti appuntamenti
20 LUG
Poche o nulle notizie dai telegiornali, solo spazio alle vacanze o alle file in autostrada
20 LUG
Ci sarebbero almeno 7 dispersi, fiumi nelle strade di Ankara