In pubblicazione il 9 DIC 2017

Attenzione, rischio gelicidio nelle prossime ore, fenomeno molto pericoloso. Che cos'è?

Ecco che cos'è, dove e quando è previsto


Fonte Immagine: web

 


Il peggioramento che coinvolgerà il Nord Italia nelle prossime ore porterà un fenomeno, fortunatamente non tanto frequente, molto pericoloso: il gelicidio. E' uno dei fenomeni meteorologici piu' pericolosi e subdoli, c'è ma non si vede. Stiamo parlando del gelicidio, ovvero ghiaccio. Ghiaccio si ma questa condizione è nettamente piu' pericolosa di una "normale" brinata o ghiacciata perchè non si vede. Il ghiaccio nella sua forma piu' classica, la brinata, assume un colore spesso sul bianco. Il gelicidio, invece, è trasparente, come un vetro sottile. Per questo è molto pericoloso sia per chi di mette alla guida sia per chi cammina. Tra domenica sera e lunedì mattina ci sarà questo rischio: dopo un iniziale nevicata, sulle aree pianeggianti (e qualche vallata interna) di Emilia occidentale, bassa Lombardia e sud est Piemonte, ci sarà la possibilità di gelicidio. Le condizioni meteorologiche che portano alla formazione del gelicidio o pioggia che gela al suolo sono: - scorrimento di aria più calda in quota, legata a correnti umide e miti occidentali, che accompagnano una perturbazione atlantica; - presenza di un cuscinetto di aria fredda al suolo formatosi in seguito a precedenti irruzioni di aria fredda in pianura Padana. Sono le zone del piacentino, parmense, pavese e cremonese sono le zone solitamente più soggette al fenomeno del Gelicidio perchè risentono del maggiore ristagno di aria fredda che si accumula nella parte occidentale della Valpadana. La catena alpina e l´Appennino settentrionale chiudono, infatti, su tre lati quella parte del territorio, impedendo il rimescolamento dell´aria calda, meno densa, con il sottostrante strato di aria fredda, più densa e quindi più pesante. Il fenomeno rappresenta un serio pericolo, fate molta attenzione!


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

24 APR
Italia divisa in due con perturbazioni atlantiche al Nord e anticiclone e temperature oltre la media al Sud
24 APR
Aria piu' fresca, ecco dove il calo piu' marcato
24 APR
Valori sopra la media su molte regioni
24 APR
Camminavano a bordo fiume e si sono perse le loro tracce
19 APR
Nel nostro Emisfero è l'ultimo mese della primavera, e le condizioni climatiche rendono appetibili anche regioni non molto lontane da noi
19 APR
Il picco ad inizio settimana con il rinforzo dello Scirocco, evitate di lavare le auto!