In pubblicazione il 29 FEB 2016

Ciclone Zissi: un weekend di maltempo con ben 6 vittime. Mai sottovalutare le allerte

L'ondata di maltempo ha provocato molte vittime, ecco dove e perchè


Fonte Immagine: web

 


Ci si lamenta spesso delle allerte che vengono lanciate: spesso le ondate di maltempo passano e non provocano danni ma a volte non va così. E' il caso del ciclone Zissi che ha imperversato nel weekend sulla nostra Penisola. Purtroppo le forti raffiche di vento ed il maltempo hanno causato molti danni, specialmente al sud, ma anche morti. Un agricoltore di 51 anni è morto in provincia di Reggio Calabria schiacciato da un eucalipto di grandi dimensioni che, per il forte vento, si è abbattuto sulla sua automobile. La tragedia è avvenuta a Candinoni, nella piana di Gioia Tauro.Due vittime sono state registrate a Sessa Aurunca, in provincia di Caserta: un albero abbattuto dal vento ha colpito l’auto su cui viaggiavano. La quarta vittima è una persona che è finita con l’auto in un torrente in piena a Sant’ Angelo in Pontano, in provincia di Macerata. In Calabria, un albero, abbattuto dal forte vento, è finito su un bambino di otto anni provocandogli un grave trauma cranico e varie fratture. La quinta vittima è un uomo di 50 anni, annegato nel veronese dopo essere scivolato nel fiume Tione, mentre era in compagnia di alcuni amici. Questa mattina, invece, la sesta vittima: una donna di 50 anni, a Limone Piemonte, è stata colpita da una lastra di ghiaccio e pietra che gli ha causato la rottura del cranio. Mai sottovalutare una allerta!


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

22 OTT
Diverse parentesi di maltempo in vista, ma non mancheranno anche momenti più stabili con spazi sereni
Radar meteo alle oltre 19.10 di domenica 21 ottobre (Protezione Civile)
22 OTT
I forti venti dovuti al passaggio di una dry line da Bora
22 OTT
Dopo questo primo cambio di registro, in cui ci sarà un po’ di tempo per respirare, ne arriverà uno più profondo nella giornata di venerdì
22 OTT
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica