In pubblicazione il 3 AGO 2016

Dilaga l'alga tossica in Puglia, febbre e farigite al contatto

Problema sempre più esteso


Fonte Immagine: Alga

 


L'aggiornamento del bollettino dell'Agenzia regionale per l'ambiente della regione Puglia è preoccupante: l'alga Ostreopsis ovata si è ulteriormente diffusa. Prima era il barese ad essere interessato, adesso è arrivata anche nel Salento. Nel bollettino il bollino rosso va da Bisceglie a San Giorgio mentre nel Gargano e Tarantino il valore di inquinamento è ancora basso. Confermata la massima allerta a Giovinazzo, Molfetta e su tutto il litorale barese fino a Lido Trullo a San Giorgio. La situazione migliora a Mola di Bari. Rientra l'emergenza a Forcatella (presenza abbaondante solo sul fondale), mentre l'alga arriva a Porto Badisco (Lecce). Al contatto con questa alga si accusano febbre e problemi respiratori.


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

22 OTT
Dopo questo primo cambio di registro, in cui ci sarà un po’ di tempo per respirare, ne arriverà uno più profondo nella giornata di venerdì
satellite alla ore 16.00 di  domenica 21 ottobre
21 OTT
Prudenza, soprattutto su regioni del medio Adriatico e al Sud
21 OTT
Calo termico e prima neve sull'Appennino centrale
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica