In pubblicazione il 11 OTT 2018

Emergenza maltempo in Sardegna: una vittima ed un disperso | VIDEO

La pioggia di 10 mesi in poche ore, allagamenti ed esondazioni

 

 

Dopo aver colpito le Baleari provocando 10 vittime e danni ingentissimi la pesante ondata di maltempo si è spostata in Sardegna colpendo in particolar modo la provincia di Cagliari. Temporali stazionari per molte ore hanno colpito le aree occidentali di Cagliari, in particolar modo la zona di Capoterra. In poco piu' di 24 ore è caduta la pioggia attesa in 10 mesi a Capoterra: sono stati infatti ben 450 mm di pioggia caduti, esattamente 453 mm a Santa Lucia di Capoterra, 294 mm nella zona di Tertenia, 256 mm a San Priamo. In 48 ore alcune zone hanno sfiorato i 500 mm di pioggia!


I fiumi di sono ingrossato e sono esondati invadendo anche le vie del paese. Ingenti danni sulla Strada 195 che collega Cagliari a Capoterra, dove l'asfalto ha ceduto in più punti sotto la spinta impetuosa dell'acqua. La donna dispersa nel Cagliaritano è stata trovata morta, un pastore risulta disperso da diverse ore mentre 70 persone sono state evacuate, sei delle quali accolte nelle strutture comunali. Restano chiusi gli uffici e le scuole, nonché i parchi, i cimiteri, le biblioteche, i musei e gli impianti sportivi cittadini.

Difficile la situazione stradale
Sono chiuse totalmente al traffico almeno cinque strade principali: la strada provinciale 4 Sestu-San Sperate e la Sestu-Assemini; nel Comune di Uta la strada provinciale n.1 (la strada statale 195 dal Km 9,0 al Km 11,0); nel Comune di Capoterra la strada comunale dalla rotatoria sulla statale 195 al centro abitato; nel Comune di Castiadas la strada provinciale n.20. Inoltre la nuova statale 125 è interessata da allagamenti e smottamenti all'altezza di Costa Rei, nella Sardegna Sud orientale.
 



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

22 OTT
Diverse parentesi di maltempo in vista, ma non mancheranno anche momenti più stabili con spazi sereni
Radar meteo alle oltre 19.10 di domenica 21 ottobre (Protezione Civile)
22 OTT
I forti venti dovuti al passaggio di una dry line da Bora
22 OTT
Dopo questo primo cambio di registro, in cui ci sarà un po’ di tempo per respirare, ne arriverà uno più profondo nella giornata di venerdì
22 OTT
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica