Fonte Immagine: 
web
L’Istituto di vulcanologia e sismologia delle Filippine ha lanciato l'allarme

L’Istituto di vulcanologia e sismologia delle Filippine ha lanciato l'allarme per la possibile eruzione di uno dei principali vulcani del Paese, il Mayon. Dopo che l’Istituto ha portato il livello di rischio a cinque "elevata probabilità di una eruzione violenta", le autorità hanno ordinato l’evacuazione di circa 12 mila persone.

“Stiamo osservando l’accumulo di gas che potrebbe aumentare la pressione e provocare un’eruzione esplosiva“, ha dichiarato Renato Solidum, direttore di Phivolcs. “Tutti devono stare lontani dall’area di pericolo estesa di sette chilometri“, ha affermato. Secondo l’Istituto “il magma è nel cratere e un’eruzione violenta è possibile entro settimane o addirittura giorni“. L’eruzione più violenta di Mayon avvenne nel 1814, quando più di 1.200 persone morirono e le colate di lava seppellirono la città di Cagsawa.

Fonte Articolo: 
Andrea Raggini