In pubblicazione il 23 APR 2016

Genova: il torrente Polcevera si riempie dopo le piogge, cede la diga ma le coste dovrebbero essere salve

Dopo il panico le rassicurazioni: ecco cosa è successo


Fonte Immagine: web

 


Ieri mattina il peggioramento atteso e temuto è arrivato portando piogge a tratti moderate nella provincia di Genova. Questo ha provocato l'aumento della portata dei corsi d'acqua, così come il torrente Polcevera che ha aumentato la sua portata. Le dighe costruite per contenere la fuoriuscita di greggio di una settimana fa si sono rotte e per ore il panico è piombato sulla fascia costiera. Infatti sono rimbalzate varie notizie in cui si comunicava che nuovo petrolio si dirigeva verso il mare. Nel pomeriggio è stata sorvolata la riviera di ponente ed è stato confermato che la striscia di idrocarburi, una pellicola lunga ma sottile che si è spinta lungo la riviera savonese è quella del prodotto sfuggito una settimana fa. Sono possibili nuovi spiaggiamenti ma con quantitativi contenuti. Questo ha spinto il presidente della Regione Liguria Toti ad invitare alla calma gli operatori e gli amministratori: “Le coste sono salve, basta frignare”.


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
14 DIC
I modelli continuano a mettere ma poi a togliere la neve in pianura
13 DIC
Ultime novità dai modelli. Prevista neve su Emilia Romagna, Veneto e Lombardia
13 DIC
Aria fredda sul centro nord in contrasto con quella umida in arrivo con le perturbazioni Atlantiche
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè
7 DIC
Le temperature massime registrate oggi nella nostra Penisola
7 DIC
In Emilia Romagna divieto ai veicoli diesel in tutte le città