In pubblicazione il 3 LUG 2015

Incendi: la stagione peggiore in Alaska a memoria di uomo

Al momento non c'è alcuna speranza che possano terminare nell'immediato. Un altro segno inquietante del clima che cambia...


Fonte Immagine: Photographer: Rogelio Bernal Andreo

 

Più di 600 incendi hanno bruciato in eccesso di 1,8 milioni di ettari nello stato, secondo l'Alaska Interagency Coordination Center, rendendo quest'anno la peggiore stagione di incendi finora nella storia dell'Alaska. Gli incendi hanno causato evacuazioni, chiusure autostradali, e le interruzioni del traffico stradale e aereo. Più di 350 strutture sono state danneggiate, di cui circa 70 case.

In questi casi le previsioni  accurate del tempo sono strumenti vitali per combattere questi incendi, come sono appositamente addestrati meteorologi a terra noti come Incident Meteorologists or IMETs.  La NOAA invia meteorologi IMETs nel luogo degli incendi perché possano scambiare informazioni con i vigili del fuoco.

 


Figura: Una mappa degli  incendi che imperversano in Alaska e altri Stati occidentali a partire dal 2 luglio 2015.  (immagine della NOAA)

 

Circa 100.000 gli incendi boschivi si verificano ogni anno negli Stati Uniti, in grado di gravi distruzioni e perdite di vite umane. Temperature superiore alla media e la siccità di lunga data negli Stati Uniti occidentali stanno contribuendo a incendi che si verificano in alcune parti degli stti Washington, Oregon e California



Fonte Articolo: NOAA

ULTIMI ARTICOLI

21 FEB
La giornata di venerdì si mostrerà assolutamente primaverile con picchi fino a 20 gradi. Più freddo ovunque nel fine settimana
20 FEB
Ancora molti giorni in ostaggio di un possente dell’anticiclone
18 FEB
Fitti banchi di nebbia e più nubi lungo i settori Tirrenici. Aumenta l'umidità nei bassi strati
20 FEB
L'aeroporto era già stato chiuso in parte questa mattina
19 FEB
La situazione peggiorerà nei prosismi 2 giorni
17 FEB
Diverse le alluvioni lampo negli ultimi mesi nel Paese