In pubblicazione il 24 DIC 2017

Inversione termica sul Nord Italia, piu' caldo in montagna che in pianura!

Vediamo le temperature minime registrate


Fonte Immagine: Foto Mara Angelini da Bologna
Inversione termica questa mattina sul Centro Nord Italia. Molte le località di Alpi ed Appennini che hanno registrato temperature positive e nettamente piu' alte rispetto alle pianure. Vediamo le località piu' miti in Appennino in Emilia Romagna: +9.9°C a Lughero (PR) +9.8°C a Sestola (MO) +9.1°C a Monte Trebbio (FC) +8.8°C a Teruzzi (PC) e Monte Busca (FC) +8.7°C a Monte Romano (RA) +8.6°C a Passo della Raticosa (BO) +8.3°C a Monte Piella (BO) +8.2°C a Savigno (BO) In Piemonte e Valle D'Aosta ecco alcuni valori miti in montagna: +8.3°C a Corio (TO) +7.8°C a Toria (CN) +7.4°C a Muzzano (BI) +6.8°C a Colle di Tenda (CN) +6.3°C a Ribordone (TO) +5.1°C a Promiod (AO) +4.2°C a Macugnaga (VB) Inversione termica anche tra Veneto e Friuli: +7.6°C a Pala D'Altei (PN) +6.1°C a Cima Grappa (TV) +5.1°C a Monte Matajur (UD) e Vestenanova (VR) Vediamo i valori piu' bassi registrati in pianura, quasi tutti in Emilia Romagna: -4.7°C ad Aguscello (FE) e Medicina (BO) -4.4°C a Carpi sud (MO) -4.3°C a Castel Guelfo (BO) -4.1°C ad Asti -4.0°C a San Pietro in Trento (RA) -3.9°C a San Biagio di Faenza (RA) e Soragna (PR) -3.8°C a Final di Rero (FE) -3.7°C a Solarolo (RA) Anche in Toscana valori negativi in pianura tra Firenze, Empoli e Pontedera, nel frusinate nel Lazio, nel cosentino in Calabria ed anche in Sicilia nella Piana di Catania. Dati EmiliaRomagnaMeteo e LineaMeteo.




Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

21 GEN
La tradizione quest'anno non verrà probabilmente rispettata, ma interessanti novità in vista
21 GEN
In arrivo un altro carico di piogge, possibili fenomeni di forte intensità nella giornata di domenica.
21 GEN
Due diverse perturbazioni porteranno maltempo diffuso, senza però scatenare freddo intenso
21 GEN
Piogge e rovesci diffusi, venti di burrasca e neve sui rilievi a quote alte
21 GEN
Le temperature medie planetarie continuano a salire e anche il 2020 ha stabilito numerosi record in diverse regioni del Mondo, compresa l'Europa
20 GEN
Una disciplina particolare, che tenta di ricostruire il passaggio di violente tempeste formatesi in tempi lontani
19 GEN
Ma poi il gelido vortice polare diserterà l’Europa almeno per 10-15 giorn